a cura di Redazione Automobilismo - 02 ottobre 2018

Nissan Qashqai: benvenuto 1.3 turbo benzina

L’inedito propulsore turbo benzina da 115, 140 e 160 CV manda in pensione sia il 1.2 che il 1.6 turbo benzina.

La Casa giapponese da il benvenuto al nuovo motore turbo benzina, frutto dell’alleanza tra Renault e il Marchio nipponico. Sulla SUV media giapponese fa il suo debutto il nuovo 1.3 DIG-T turbo benzina, un motore non certo sconosciuto anzi che già da qualche mese equipaggia tanto la Renault Scenic quanto la nuova Mercedes Classe A.

La nuova unità arriverà sul mercato in tre diverse declinazione di potenza: 115, 140 e 160 CV con tutte le intenzioni di mandare in pensione sia il precedente 1.2 litri benzina che il più vigoroso 1.6 DIC-T turbo benzina. Quello che non è ancora chiaro è se anche in Italia giungerà come in Inghilterra con tutte e tre le versioni di potenza o se farà la sua comparsa unicamente nelle varianti più potenti. Un propulsore scuramente tecnologico e innovativo che vanta il Dual Variable Timing Camshaft per una migliore erogazione della potenza e della coppia e un rivestimento interno dei cilindri per abbattere attriti, consumi ed emissioni.

Conforme alle ultimissime normative Euro 6d-Temp secondo i più recenti cicli di omologazione WLTP ed RDE, sarà abbinato sia al cambio manuale a 6 rapporti che alla trasmissione automatica a 7 rapporti e doppia frizione EDC7, sempre di origine Renault, sia alla trazione anteriore che alla trazione integrale on-demand AWD.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime