a cura di Redazione Automobilismo - 09 October 2018

Nissan Qashqai 1.3 DIG-T: la Qashqai con una marcia in più

Motore 1.3 turbo benzina con cambio manuale sei marce o doppia frizione sette marce (dal 2019) per il crossover di successo Nissan, che aggiorna anche il sistema infotainment.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/6

    Debutta ufficialmente la Nissan Qashqai, che porta in dote il nuovo motore quattro cilindri turbo benzina di 1,3 litri frutto della collaborazione con Renault e Daimler. Il crossover medio giapponese (4,39 metri) condividerà, quindi, la meccanica sia con la Renault Scénic sia con la Mercedes-Benz Classe A (il 160 Cv), che già da qualche mese possono essere ordinate con questa più moderna unità. Al motore sono abbinabili il cambio manuale a sei rapporti oppure - dal primo trimestre 2019 ma ordinabile dal prossimo dicembre - la trasmissione automatica DCT doppia frizione e sette rapporti, che nei piani di Nissan affiancherà l’automatico a variazione continua XTronic, più adatto per fluidità e confort di guida ad altre motorizzazioni, come l’attuale 1.6 dCi da 131 Cv e il futuro 1.7 litri turbodiesel da 150 Cv, in arrivo nel corso del prossimo anno.

    Tanta tecnologia

    Il nuovo propulsore vanta un interessante pedigree tecnologico come il sistema di fasatura variabile Dual Variable Timing Camshaft, che assicura una migliore erogazione di potenza e coppia e il rivestimento delle canne dei cilindri in uno speciale materiale per abbattere gli attriti durante il funzionamento, ridurre i consumi di carburante e le emissioni nocive; tanto è vero che la vettura è conforme alle attuali norme Euro 6d-temp secondo i cicli di omologazione WLTP e RDE.

    Nissan Qashqai 1.3 DIG-T: la Qashqai con una marcia in più

    Bella da guidare

    La strada è il migliore giudice per schiarirsi le idee, quindi abbiamo provato la vettura in entrambe le configurazioni di potenza. La scelta del 140 Cv appare molto equilibrata perché la spinta è sufficientemente lineare e fruibile a ogni regime, con il manuale a sei marce preciso e rapido negli innesti. Con il motore da 160 Cv si alza l’asticella a livello di prestazioni perché la macchina è più reattiva ed energica nella risposta all’acceleratore, potendo contare su un allungo più efficace superando i 4.500/5.000 giri. Con il cambio a doppia frizione si elimina il particolare “effetto elastico” del sistema a variazione continua – con il motore che guadagna giri ma la vettura sempre un po’ indietro nel riprendere velocità – ricavando più gusto alla guida. Per il resto, la Qashqai si conferma l’ottimo crossover che conosciamo, spaziosa e confortevole per quattro passeggeri, sicura su strada grazie al ricco pacchetto di sistemi d’assistenza Pro Pilot, da oggi ancora più connessa in virtù del rinnovato infotainment Nissan Connect. Il tutto per confermare il successo di vendite in Italia, tanto da ricordarci che tutt’oggi è fra le crossover più vendute in assoluto nel segmento C con oltre 23.580 esemplari distribuiti sul nostro territorio da gennaio a settembre (fonte Unrae).

    Listino già disponibile

    La nuova Qashqai 1.3 DIG-T sarà disponibile nei consueti allestimenti Visia, Acenta, Business, N-Connecta, Tekna e Tekna+ con prezzo a partire da 22.050 euro per la 140 Cv e da 23.760 euro per la 160 Cv. Il listino delle versioni con cambio DCT non è ancora definito.

    Alessandro Perelli

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime