a cura di Redazione Automobilismo - 25 gennaio 2020

Nissan Leaf e+: benvenuta batteria da 62 kWh

Con prezzi a partire da 35.000 euro (ecobonus incluso), garantisce 385 chilometri di autonomia nel ciclo combinato Wltp, una potenza massima di 217 Cv e uno 0-100 km/h in 6,9 secondi.

1/9

Forte dell’enorme successo avuto con la precedente edizione e altrettanto con l’attuale edizione con batteria da 40 kWh, la Casa nipponica ha pensato bene che fosse arrivato il momento di dotare la sua iconica elettrica di una batteria ancora più grande, così da soddisfare le esigenze di tutti coloro i quali sfruttano una vettura elettrica anche al di fuori dell’ambito urbano o su percorsi autostradali. L’elettrica più venduta al monto è quindi ad oggi venduta in concessionaria nella sia variante “e+” cioè con batteria della capacità di 62 kWh, capaci di garantire secondo la casa la bellezza di 400 chilometri di autonomia.

Per raggiungere un tale risultato le celle, compongono il pacco batterie, sono passate dalle precedenti 192 alle attuali 288- Nello stesso tempo le stesse celle garantiscono ora un superiore accumulo di energia e una maggiore capacità di stoccaggio. In questo modo si è riusciti ad ottenere una batteria non più da 40 kWh bensì da ben 62 kWh che risultasse delle stesse dimensioni della batteria precedente. Garantita sempre 8 anni o 160.000 km, questa nuova batteria garantisce ora non solo una maggiore potenza, ben 217 CV, ma anche una superiore autonomia che nel ciclo combinato Wltp fa segnare circa 385 chilometri cioè 115 km in più (+43%) rispetto a Leaf formato standard.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime