a cura di Redazione Automobilismo - 23 dicembre 2018

Nessun autovelox in Italia sarebbe regolare

A dirlo è il consulente tecnico dell'Unione Nazionale Consumatori che li avrebbe definiti inattendibili e manipolati.

La notizia è di quelle da far accapponare la pelle. Secondo Giorgio Marcon, consulente tecnico dell'Unione Nazionale Consumatori e membro del Coordinamento nazionale per la sicurezza, ogni autovelox, installato su tutto il territorio nazionale, non sarebbe regolare in quanto non conforme alle direttive comunitarie e per questo inefficace a livello legale e quindi qualsiasi multa, rilasciata da questi apparecchi, sarebbe da considerarsi nulla.

Ma perché Giorgio Marcon asserirebbe ciò? Perché, secondo l'esperto, ogni apparecchio sarebbe composto da componentistica che muterebbe le sue caratteristiche in base a umidità, temperatura, polvere, raggi del sole, campi magnetici, vibrazioni ecc ecc. Queste deviazioni dal reale risultato verrebbero poi manipolate dal software per ritornare quanto più possibile vicino al dato reale. Ecco perché, secondo Giorgio Marcon, nessun apparecchio sarebbe attendibile e in grado di restituire dati certi.

Inoltre, sempre secondo Marcon, ogni strumentazione commerciabile nella Comunità europea deve corrispondere a determinate caratteristiche da certificare e omologare da Enti preposti dallo Stato a garanzia del consumatore. Questa procedura non viene eseguita per gli autovelox. Ecco perché l'esperto ritiene questi dispositivi non conforme alle direttive comunitarie e per questo inefficace a livello legale. In sostanza per il tecnico dell'Unione Nazionale Consumatori e membro del Coordinamento nazionale per la sicurezza ogni multa, rilasciata da questi apparecchi, sarebbe da considerarsi nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News