a cura di Redazione Automobilismo - 11 February 2018

MINI ALL4: la trazione intelligente

Con la trazione integrale ALL4 le già divertenti MINI diventano ancor più efficaci e sicure su qualsiasi tipo di terreno.

E' inutile negarlo ma la sicurezza in auto è un aspetto estremamente importante! Lo sanno bene in MINI che nel 2010, con l'introduzione della prima generazione di MINI Countryman, hanno deciso di dotare le proprie SAV anche della trazione integrale ALL4 in favore di una maggiore sicurezza pur senza rinunciare al piacere di guida, ma lo sanno bene anche i clienti che, consapevoli di cosa rappresenti la sicurezza mentre si guida, hanno voluto premiare la scelta costruttiva del Brand inglese acquistando ben 23.000 MINI ALL4 dal 2010 ad oggi, circa il 14% del totale venduto.

Vede e provvede

Ma vediamo un attimo meglio di cosa si tratta. In prima battuta la trazione integrale ALL4 viene oggi offerta esclusivamente su MINI Countryman e Clubman nelle versioni Cooper D, Cooper S, Cooper SD e John Cooper Works. Essendo tutte vetture con motore anteriore trasversale e trazione anteriore, si basa su una trazione integrale on-demand di tipo Haldex (differenziale a pacco frizioni) composta da una coppia conica, un albero di trasmissione e un ripartitore di coppia elettroidraulico a pacco frizioni, montato al posteriore, che va a regolare la distribuzione della coppia tra anteriore e posteriore. Detto questo, finché non si ha slittamento o perdita di aderenza la vettura rimane una trazione anteriore pura ma alla minima necessità il sistema è in grado di ripartire istantaneamente (circa 250 millisecondi) la coppia dall'anteriore verso il posteriore e viceversa in modo continuamente variabile.

Di base il sistema predilige la trazione anteriore, condizione che incrementa non poco l'efficienza di questa trazione integrale, ma all'occorrenza è in grado di ripartire la coppia da una condizione di 100% all'anteriore (pacco frizioni aperto) fino a un valore di 50/50 (pacco frizioni chiuso). E' in definitiva un sistema on-demand predittivo e intelligente che, avvalendosi della miriade di sensori del controllo di trazione e di stabilità, è in grado di decidere la migliore strategia di intervento in ciascuna specifica situazione, rendendo le nuove MINI Countryman e Clubman ancor più sicure, agili e stabili, a fronte di un aggravio di peso di soli 70 kg rispetto alla versione a trazione anteriore.

Divertente ed efficace

Provata sulle splendide e innevate strade che da Bormio conducono a Livigno la trazione integrale ALL4 si è dimostrata un'ottima e fedele compagna di viaggio. Sorniona e praticamente impercettibile quando vi è aderenza, fulminea ed efficace non appena se ne richieda l'intervento. L'aggravio di peso non va a inficiare l'ormai ben noto go-kart feeling permettendoci di godere a pieno delle doti dinamiche delle nuove MINI. L'inserimento della trazione non è mai brusco e improvviso e il surplus di grip garantito dalle quattro ruote va a mettere una pezza ogni qual volta se ne senta la necessità. Pur condotta al limite o su percorsi particolarmente difficili ha sempre restituito un'ottima sensazione di stabilità, trazione e agilità migliorando la motricità e l'aderenza sia in salita che in discesa quanto in curva o nei cambi di direzione.

Tour integrale ad alta quota

Forte del successo riscosso nel 2017 anche quest'anno il Brand inglese organizza l’ALL4 Experience Tour, il Tour ad alta quota che toccherà ben 10 prestigiose località alpine con lo scopo di far provare a vecchi e nuovi clienti le reali potenzialità della trazione integrale ALL4 su qualsiasi tipo di terreno. Con a disposizione 6 vetture e altrettanti istruttori, si parte da Bormio (10-11 febbraio) per proseguire a Ponte di Legno (13-14 febbraio), Canazei (16 febbraio), Arabba (17-18 febbraio), Kronplatz (19-20 febbraio), Prato Nevoso (23-24 febbraio), Sestriere (25-26 febbraio), Champoluc (27-28 febbraio), La Thuile (1-2 marzo) e concludere a Pila (4 marzo).

Un anno di successo

Il 2017 per MINI è stato un anno da incorniciare con 24.720 vetture immatricolate che hanno fatto segnare un +1,7% rispetto all’anno precedente, un successo reso possibile in buona parte dalle MINI 3 e 5 porte (11.729 vetture) ma anche dalla nuova Countryman (8.493 unità in meno di un anno). Valutando nella fattispecie la trazione integrale, tra tutte le MINI uscite dalle concessionarie nel 2017, ben il 14,5% del totale (3.600 unità) erano ALL4, un dato molto significativo.

Matteo Di Lallo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime