Milano: le novità su Area C e parcheggi blu

Attivati permessi speciali e proroghe per l’accesso all’Area C per tutti i cittadini, con predilezione per Operatori Sanitari e Forze dell'Ordine, e resi gratuiti tutti i posteggi finora a pagamento.

1/10

La parola d’ordine è sempre la stessa: rimanete a casa ma, per rendere più agevoli gli spostamenti necessari, il Sindaco Sala ha deciso nuove regole e misure eccezionali che interessano la viabilità milanese in questo difficile periodo di Coronavirus. Il primo permesso speciale ha interessato la ben nota Area C con accessi gratuiti per gli Operatori Sanitari e le Forze dell'Ordine. Questa iniziativa potrebbe presto essere estesa anche alla più vasta Area B soprattutto nell’eventualità che ulteriori norme restrittive costringano a chiudere gli esercizi commerciali. Leggendo con attenzione la nuova ordinanza del Sindaco si apprende come chiunque abbia un'occupazione nel settore sanitario - iscritto quindi all'Ordine dei Medici, degli Infermieri e così via - o che faccia parte delle Forze dell'Ordine, è esente dal pagamento giornaliero per entrare all'interno della ZTL Cerchia dei Bastioni, comunemente nota come Area C. Nello stesso tempo gli stessi individui potranno d’ora in avanti sostare liberamente e gratuitamente in tutti i parcheggi a pagamento del territorio cittadino, compresi quelli riservati ai residenti.

Ma prestate bene attenzione perché le agevolazioni non sono solo per medici e Forze dell'Ordine perché anche tutti i titoli autorizzativi alla sosta libera e all'accesso in corsie preferenziali, in ZTL e in Aree pedonali, compresi i disabili, in scadenza tra oggi e il 30 aprile 2020, hanno diritto a una proroga di quattro mesi dalla data di scadenza di ciascun titolo. Sono state, infine, dilazionate alcune scadenze tariffarie con la possibilità di rateizzarle anche nel secondo semestre di quest'anno. Come se non bastasse il sindaco Beppe Sala ha firmato anche l’ordinanza per rendere gratuiti e liberi i parcheggi a strisce gialle e blu, di solito a pagamento. Una misura che sia affianca a quella dei parchi chiusi ma che va di pari passo con l’apertura dell’area ZTL capitolina. Misure che mirano a disincentivare gli spostamenti, soprattutto se immotivati o non necessari, ma a rendere più agevole gli spostamenti di tutte quelle persone che non possono fare a meno di uscire di casa per comprovati motivi lavorativi o necessità sanitarie.

Una misura che dovrebbe oltremodo liberare gli agenti di polizia locale dall’ingrato lavoro di sanzionare coloro i quali sono in sosta senza il regolare pagamento del posteggio a pagamento. Situazione che è avvenuto fino a qualche giorno fa quando le forze di Polizia Municipale hanno multato in modo scellerato tutte quelle vetture parcheggiate magari sotto casa e prive di regolare talloncino per la sosta. Peccato che fosse stato chiesto ai diretti proprietari di non uscire di casa e l’idea di pagare il ticket o di spostare la vettura fosse stata presa come una cosa non necessaria al momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News