a cura di Redazione Automobilismo - 02 agosto 2019

Milano, Area B: introdotti nuovi varchi alla ZTL

Ben 15 nuove telecamere saranno installate nel mese di agosto per verificare gli accessi alla nuova ZTL del capoluogo lombardo.

1/7

Lo scorso 25 febbraio la metropoli lombarda ha deciso di dare un ulteriore giro di vite sulle emissioni introducendo una nuova zona a traffico limitato ancora più estesa di quella precedente (circa il 72% del territorio comunale per un'area estesa di 129 km quadrati). ZTL che non solo non va a sostituire la precedente Area C, che rimane comunque attiva, ma che rende la vita ancor più difficile tanto ai residenti milanesi quanto a tutti gli altri automobilisti intenzionati ad entrare in città.

1 di 3

All’interno di questa zona a traffico limitato, chiamata Area B, tutti i veicoli più inquinanti devono sottostare a regole ben precise. La nuova ZTL è, infatti, attiva dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 19:30, con l’esclusione dei giorni festivi e riguarda inizialmente tutti i veicoli più inquinanti come i benzina Euro 0, i diesel Euro 0, 1, 2, 3 (con e senza FAP/DPF) e quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci e progressivamente, per step successivi fino al 2030, tutti gli altri diesel. Dal 1° ottobre 2019 però non potranno più circolare anche le diesel Euro 4 senza Fap e le Euro 3 e 4 con Fap di serie (ma con valore di particolato superiore a 0,0045 g/km indicato nel campo V.5 sulla carta di circolazione). Per arrivare al 2030 quando tutti i motori diesel, indipendentemente dall’omologazione, saranno soggetti a limitazioni. Non devono invece pagare ticket (a differenza di Area C) i veicoli autorizzati a entrare. Per orientarsi e capire se il proprio veicolo può accedere o meno, è possibile collegarsi al Portale dell'Automobilista e inserire la targa nell'apposita sezione oppure sul sito del comune di Milano nell’apposita sezione dedicata all’Area B.

I varchi preposti al controllo, zone di accesso in cui verranno installate apposite telecamere per il controllo degli accessi, saranno in totale 188 ma la loro installazione avverrà in modo graduale da febbraio 2019 a ottobre 2020. Inizialmente ne sono stati attivati solamente 15 (vie Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantol) per poi attivarne altri 78 da marzo, arrivare a 98 entro la fine del 2019 e terminare a 187 varchi entro ottobre 2020.

Dal 1° agosto il Comune inizierà l’installazione della seconda tranche di dispositivi elettronici. Si tratta di ben 15 nuove telecamere ogni mese, che andranno a vigilare su altrettanti varchi della ZTL lombarda, fino al raggiungimento delle 73 postazioni di controllo entro fine anno o i 187 varchi di controllo entro ottobre 2020. Occhio però che, come già detto in precedenza, dal 1° ottobre 2019 il divieto di accesso alla nuova Area B verrà esteso anche alle diesel Euro 4 senza Fap e le Euro 3 e 4 con Fap di serie (ma con valore di particolato superiore a 0,0045 g/km indicato nel campo V.5 sulla carta di circolazione). Ribadiamo ulteriormente che per tutti i pendolari che abitano nell'hinterland o per chi arriva da fuori Milano la soluzione migliore è quella di lasciare la propria auto (se non può accedere all’Area B) in uno degli 11 parcheggi di interscambio con accesso esterno all'Area B e proseguire con i mezzi pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News