Milano, Area B: da metà ottobre si riparte

Riattivate le telecamere di accesso ai varchi che erano state spente in precedenza a causa del Covid-19.

1/5

L’emergenza economico sanitaria, innescata dalla pandemia di Coronavirus, aveva spinto il Capoluogo lombardo a decide di disattivare l’Area B, la mega Ztl che copre quasi tutta la città e che vieta il transito ai veicoli benzina euro 0 e diesel fino a euro 4. Le telecamere di accesso ai varchi di tale area erano state disattivate lo scorso marzo proprio per andare incontro ai cittadini, residenti e non in un periodo già particolarmente complicato come quello dei primi mesi di quest’anno.

Stando però alle ultime indiscrezioni da metà ottobre gli occhi elettronici di accesso alla’Area B dovrebbero tornare in funzione, come già accaduto con Area C, per cercare di regolamentare nuovamente il crescente traffico in ingresso all’area urbana e di conseguenza l’innalzamento dei livelli delle emissioni inquinanti e nocive del centro abitato.

A dare la non bella notizia è stato nientemeno che il sindaco di Milano, Beppe Sala, il quale si è così espresso: L'area B andrà gestita con flessibilità, è chiaro che andiamo nella stagione termica invernale - che inizia il 15 ottobre - e per cui l'inquinamento si alzerà e quindi può aver senso riattivarla. Ma se la situazione sanitaria dovesse poi peggiorare la riapriremo, probabilmente la gestiremo con l'attenzione e la flessibilità, non c'è spazio per ideologismi, c'è invece necessità di ragionare con molto pragmatismo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News