Mercedes Truck a gonfie vele sull’idrogeno

Il futuro dei pesanti per la Casa della Stella parla la lingua delle celle a combustibile, vera soluzione per la realizzazione di camion elettrici a zero emissioni.

1/12

Grazie alla partnership con Volvo Trucks e progetto H2Accelerate, il primo per la realizzazione di mezzi pesanti e il secondo per la messa in piedi dell’intera infrastruttura di ricarica e rifornimento, Daimelr Truck ha sigillato la sua ideologia di futuro per il settore del trasporto pesante. Nel futuro della Casa della Stella vi saranno, infatti, due distinte strade, entrambe elettriche e a emissioni zero. Da un lato l’elettrico vero e proprio per la piccola e media distribuzione, dall’altro lato l’idrogeno tramite celle a combustibile per i mezzi pesanti e il trasporto di linea. Una scelta necessaria per mantenere per quanto possibile inalterati gli attuali standard in materia di distanza chilometrica percorribile con un solo rifornimento/ricarica e massima portata trasportabile da quel determinato veicolo.

Insomma per non ridurre la produttività di un veicolo si deve fare in modo che questo possa garantire la stessa autonomia chilometrica e che possa allo stesso tempo assicurare la stessa portata sia dal punto di vista di spazio che di peso nonostante l’adozione di accumulatori o di diversi serbatoi. Ecco perché specie sul trasporto pesante di linea la soluzione dell’idrogeno con celle a combustibile è quella maggiormente perseguibile e ideale a non modificare gli attuali standard chilometrici e di portata. Servono però per entrambe le strade una serie di interventi atti a mettere in piedi una corretta infrastruttura di ricarica e rifornimento. Condizione imprescindibile per poter agevolare l’avvento e la diffusione di queste nuove tipologie di veicoli a zero emissioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News