Nuova MERCEDES EQS, mondo parallelo

Tra le migliori ammiraglie al mondo c'e' sempre stata la Classe S: dotata delle più recenti tecnologie, lussuosa e potente, l'ammiraglia di Stoccarda è da sempre considerata il punto di riferimento tra le berline di lusso. Ma da oggi c'è una rivale in più e la concorrenza è tutta in casa. Come top di gamma per un futuro presumibilmente elettrico, Mercedes non ha difatti elettrificato la Classe S, ma ha sviluppato un modello completamente indipendente: l'EQS...

1/22

Tra le migliori ammiraglie al mondo c'e' sempre stata la Classe S: dotata delle più recenti tecnologie, lussuosa e potente, l'ammiraglia di Stoccarda è da sempre considerata il punto di riferimento tra le berline di lusso.

Ma da oggi c'è una rivale in più e la concorrenza è in casa. Come top di gamma per un futuro presumibilmente elettrico, Mercedes non ha difatti elettrificato la Classe S, ma ha sviluppato un modello completamente indipendente: l'EQS.

L'indipendenza di questa berlina elettrica di lusso si manifesta già dal punto di vista visivo. Il nuovo modello si basa su proporzioni diverse e un po' più moderne e, a differenza della maggior parte delle altre auto elettriche, fa pieno uso del potenziale di una piattaforma esclusivamente elettrica.

Il design non sarà forse così futuristico e riuscito come quello della Vision EQS Concept del 2019, ma questa alternativa elettrica alla tradizionale classe S non assomiglia alla solita berlina di lusso Benz.


Il linguaggio di progettazione è volutamente ridotto, quasi minimalista, con superfici molto pulite e si adatta perfettamente al nuovo approccio stilistico EQ. Con la sua linea monoarco e il design "cab forward" con coda fastback, EQS si differenzia nettamente dai modelli con motore a combustione interna già a un primo sguardo.

E funziona: il Cd è di 0,20 ed è ancora al di sotto di un' auto elettrica sportiva come l'Audi e-tron GT e quindi a un livello davvero di record.

Gli ingombri, con una lunghezza di 5265 mm, rimangono imponenti , ma visivamente, sembra un modello sorprendentemente compatto, con una fluidità delle linee che vede un tratto unico dall’anteriore al posteriore. I tre volumi quasi non sembrano distinti tra loro, ecco perché – almeno esteticamente – appare lontana dall’idea di ammiraglia alla quale Mercedes ci ha sempre abituati.

1/22

Disquisizioni estetiche a parte, l'interno è futuristico, ma allo stesso tempo insolitamente opulento. A differenza della Classe S, l'EQS è disponibile con solo con un passo, generoso. Offre già così tanto spazio all'interno che forse un'ulteriore variante a passo lungo sarebbe superflua.

Lo spazio disponibile nella parte anteriore e posteriore è estremamente ampio e dietro i sedili posteriori c'è un vano bagagli da 610 litri, accessibile tramite un grande portellone, con una capacità che può essere incrementata sino a 1770 litri quando ripiegate gli schienali dei sedili posteriori.

Ci sono due diverse plance: la versione base ha due grandi schermi separati, con il medesimo display verticale da 12,8 pollici della Classe S, mentre optional, c'è il nuovissimo cruscotto Hyperscreen a 3 schermi con feedback tattile,con le sue 8 CPU, 24GB di RAM e il più recente software MBUX.

Il passeggero può anche rilassarsi durante il viaggio e godersi un film. Silenzio, comfort e materiali di pregio si abbinano ad una tecnologia al top che trova la sua massima espressione proprio nell'MBUX Hyperscreen.

Il grande display arcuato copre quasi l'intera superficie della plancia e si compone di tre schermi che, essendo disposti sotto un unico vetro di copertura, sono percepiti visivamente come uno schermo unico. Il display Oled da 12,3 pollici costituisce l'area di visualizzazione e comando dedicata al passeggero anteriore.


La propulsione nel modello entry-level EQS 450 è garantita da un motore elettrico da 245 kW (333 CV) e 586 Nm di coppia collocato sull'asse posteriore e da una batteria da 90 kWh. Scatta da 0 a 100 km/h in soli 6,1 secondi e la velocità massima è auto limitata a 210 km/h.

Mercedes dichiara ben 780 chilometri di autonomia (WLTP). La più potente EQS 580 4Matic si avvale di un secondo motore elettrico all'anteriore con una batteria da 107,8 kWh, per una potenza combinata di ben 524 CV e 855 Nm di coppia. Il peso sale da 2.480 a 2.585 kg, ma il classico 0-100 km/h richiede appena 4,3 secondi.

EQS si ricarica in corrente continua presso le stazioni di ricarica rapida fino a 200 kW: occorrono 15 minuti per avere la corrente necessaria per altri 300 chilometri (WLTP). Con EQS nasce una nuova generazione di batterie che vantano una densità energetica incrementata. La maggiore delle due batterie ha un contenuto di energia utilizzabile di 107,8 kWh, vale a dire circa il 26% in più rispetto alla EQC.

Sviluppato in-house, l'innovativo software di gestione della batteria permette di eseguire gli aggiornamenti "over the air" (OTA). In questo modo la gestione dell'energia è sempre aggiornata lungo tutto il suo ciclo di vita. Per quanto concerne la composizione chimica delle celle, la percentuale di cobalto dei catodi è scesa al 10%.

E' prevista anche una variante sportiva AMG da 761 CV che potrebbe essere presentata in anteprima al prossimo IAA di Monaco mentre per il 2022 sarà disponibile la versione con livello di guida autonoma 3 (Drive Pilot) che è in fase di collaudo a Immendingen presso il nuovo centro prove di Mercedes.

I prezzi infine non sono stati ancora stabiliti, ma saranno, quelli si, a livello di una comparabile Classe S.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA