a cura di Redazione Automobilismo - 31 agosto 2019

Mercedes Classe A e B: benvenuto ibrido plug-in

Con il motore da 1.3 litri benzina, affiancato da un motore elettrico da 102 CV, la Casa della Stella apre alla tecnologia ibrida plug-in in grado di garantire fino a 69 km in modalità totalmente elettrica. Prezzo: da circa 37.000 euro

1/10

Il Marchio premium di Stoccarda ha pensato bene di dotare anche le sue compatte della tecnologia ibrida plug-in. Stiamo parlando delle nuove Mercedes Classe A 250e e Classe B 250e che, in vendita entro la fine del 2019 e con prezzi a partire da circa 37.000 euro, saranno equipaggiate con un powertrtain ibrido composto dal motore turbo benzina 1.3 litri da 160 CV e da un motore elettrico da ben 102 CV di potenza massima, oltre naturalmente alla classica batteria agli ioni di litio. Ma cerchiamo di scendere più nel dettaglio.

1 di 3

Il motore turbo benzina da 1.3 litri e 160 CV subentra solo quando le batterie sono scariche, quando si vuole preservare la carica o quando si è alla ricerca delle massime prestazioni. Il motore elettrico sincrono ad eccitazione permanente con rotore interno, capace di ben 102 CV, è invece capace di garantire percorrenze chilometriche massime di 69 km e una velocità massima di ben 140 km/h in modalità totalmente elettrica. L’intero powertrain ibrido plug-in, quindi con presa di ricarica, è in grado poi di erogare una potenza massima di 218 CV e una coppia massima di 450 Nm. Numeri che permettono alle compatte della Stella di archiviare la pratica dello 0-100 km/h in soli 6,6 – 6,8 secondi e di raggiungere una velocità massima di ben 235 – 240 km/h.

Il pacco batterie agli ioni di litio da 15,6 kWh, ricaricabile dall’esterno tramite presa di corrente e installato sotto al divano posteriore per sottrarre poco spazio ai bagagli, si caratterizza per un peso totale di circa 150 kg tutti posizionati sull’asse posteriore. Batteria che potrà essere ricaricata in circa 5 ore dalla rete elettrica di casa, o in 1,45 ore da una wallbox a parete di 7,4 kW. Il terminale di scarico, infine, non arriva a sfociare sotto il paraurti ma termina sotto il pianale all’incirca a metà vettura. In questo modo entrambi i modelli non hanno subito una eccessiva riduzione della capacità di carico del proprio bagagliaio.

Chiude il cerchio un cambio automatico a doppia frizione 8F-DCT a 8 marce, integrato al motore elettrico, al cui interno troviamo per l’appunto un gruppo di trasmissione ibrido compatto composto da un motore sincrono ad eccitazione permanente con rotore al cui interno è collocata la frizione di innesto del motore, statore integrato nella scatola del gruppo di trasmissione e assenza del motorino di avviamento. Senza poi dimenticare le immancabili modalità di guida Comfort, Eco e Sport a cui si aggiungono Electric e Battery Level per poter sfruttare a pieno l’avanzato powertrain ibrido e il suo sistema di recupero dell’energia in frenata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime