Mercedes-Benz riceve la prima approvazione a livello internazionale per la guida autonoma di livello 3

Mercedes-Benz è la prima azienda automobilistica al mondo a soddisfare gli esigenti requisiti legali di UN-R157 per un sistema di guida autonoma di livello 3. L'Autorità federale tedesca per i trasporti automobilistici (KBA) ha concesso l'approvazione del sistema sulla base del regolamento di omologazione tecnica UN-R157, aprendo così la strada all'offerta di tale sistema a livello internazionale, a condizione che la legislazione nazionale lo consenta. I primi clienti potranno acquistare una Classe S con DRIVE PILOT ...

1/10

Mercedes-Benz è la prima azienda automobilistica al mondo a soddisfare gli esigenti requisiti legali di UN-R157 per un sistema di guida autonoma di livello 3.

Con la guida autonoma di livello SAE 3, il guidatore non controlla direttamente l'auto, ma deve riprendere il controllo quando il sistema lo richiede e si disimpegna. Quindi l'attenzione del guidatore deve essere sempre e comunque sulla strada.

L'Autorità federale tedesca per i trasporti automobilistici (KBA) ha concesso l'approvazione del sistema sulla base del regolamento di omologazione tecnica UN-R157, aprendo così la strada all'offerta di tale sistema a livello internazionale, a condizione che la legislazione nazionale lo consenta.

La Germania ha introdotto la legge sulla circolazione stradale (StVG) per i sistemi di livello 3 nel 2017. I primi clienti potranno acquistare una Classe S con DRIVE PILOT nella prima metà del 2022, consentendo loro di guidare in modalità in parte automatizzata a velocità fino a 60 km/h in situazioni di traffico intenso o congestionate su tratti autostradali adatti in Germania.

La speciale attrezzatura DRIVE PILOT elimina la tensione dal conducente e gli consente di eseguire attività ausiliarie sul display centrale come lo shopping online o l'elaborazione di e-mail nell'ufficio di bordo.

Mercedes-Benz offre inizialmente DRIVE PILOT su 13.191 chilometri di autostrada in Germania. Sono già in corso numerosi test drive per questi sistemi, ad esempio negli Stati Uniti e in Cina. Non appena esisterà un quadro giuridico nazionale per il funzionamento in altri mercati, la tecnologia sarà implementata passo dopo passo.

Su tratti autostradali idonei e dove la densità del traffico è elevata, DRIVE PILOT può offrire di assumere la guida, inizialmente fino alla velocità consentita dalla legge di 60 km/h.

I comandi necessari per questo si trovano sulla corona del volante e quando il conducente attiva DRIVE PILOT, il sistema controlla la velocità e la distanza dal veicolo che precede mantenendo il veicolo all'interno della sua corsia.

Il percorso stesso, gli eventi che si possono verificare, e i segnali stradali sono presi in considerazione di conseguenza. Il sistema reagisce anche a situazioni di traffico impreviste e le gestisce in modo indipendente, ad esempio con manovre di scarto o manovre di frenata.

DRIVE PILOT si basa sui nuovi sensori e sui dati del pacchetto di assistenza alla guida; il sistema comprende sensori aggiuntivi che Mercedes-Benz considera indispensabili per una guida autonoma di livello 3 sicura.

Questi includono LiDAR, così come una telecamera nel lunotto posteriore, microfoni, in particolare per rilevare luci blu e altri segnali speciali dai veicoli di emergenza, nonché un sensore di umidità posizionato su una delle due ruote posteriori.

Oltre ai dati ricavati dai sensori, il sistema DRIVE PILOT riceve informazioni sempre aggiornate sulla geometria della strada, sul profilo del percorso, sui segnali stradali e sugli eventi di traffico insoliti (ad esempio incidenti o lavori stradali) dalla navigazione satellitare e da una mappa digitale HD.

La mappa HD fornisce un'immagine tridimensionale della strada e dell'ambiente molto importante sottolinea Mercedes. I dati delle mappe sono memorizzati in data center e aggiornati costantemente.

Ogni veicolo è difatti connesso e confronta costantemente in tempo reale tutti i dati con quelli presenti nel database remoto e li aggiorna se necessario. La mappa HD offre quindi una rappresentazione dell'ambiente circostante più precisa e dettagliata.

1/10

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA