a cura di Redazione Automobilismo - 27 luglio 2019

Mercedes: benvenuto parcheggio automatico

D’ora in avanti il sistema di parcheggio autonomo potrà essere attivato anche in luoghi aperti al pubblico.

1/10

Totale autonomia

Bosch e Mercedes hanno messo a punto un innovativo sistema di parcheggio autonomo e automatizzato che permette alle ammiraglie della Casa di Stoccarda di trovare un posto libero dove parcheggiare e di raggiungere questa piazzola di sosta senza che il conducente o proprietario sia a bordo a supervisionare che l’operazione vada a buon fine. Lo sviluppo ha preso avvio già nel 2015 e ha portato ai primi test in ambienti reali ma privi di pubblico già nel 2017. Questo intenso sviluppo ha permesso alle vetture della Stella di imparare a spostarsi in totale autonomia all’interno dell’intero posteggio, anche da un piano all’altro del parcheggio, e ad arrestarsi in caso trovino un ostacolo sul loro percorso.

Impossibile sbagliare

Per ottenere questi risultati la Bosch ha cosparso il parcheggio di appositi sensori che indicassero all’auto quale fosse la giusta direzione da prendere e quali fossero gli ostacoli da evitare. Una volta apprese queste informazioni all’auto non sarebbe rimasto altro da fare se non interpretare questi segnali e trasformarli in azioni mirate su acceleratore, freno e sterzo. Il sistema è ora pienamente in grado di svolgere in totale autonomia il compito per il quale è stato progettato. Il conducente o proprietario può cioè scendere dall’auto e indicare alla vettura tramite il proprio smartphone di cercare posteggio al posto suo. A quel punto l’avanzato dispositivo, una volta trovata una piazzola libera, provvederà al posteggio della vettura in totale autonomia e nel pieno controllo dell’area circostante.

Livello 4

Fino ad oggi però questi test erano stati condotti in assenza di un pubblico vero e proprio ma, ora che le autorità tedesche hanno finalmente dato il via libera, si potrà finalmente sperimentare e utilizzare questo avanzato sistema anche nei parcheggi dove vi è presenza di pubblico. Grazie, infatti, alle nuove leggi all’interno del Mercedes-Benz Museum di Stoccarda, in Germania, è stato messo a punto uno fra i primi parcheggi aperti al pubblico in cui possono circolare auto a guida autonoma cioè auto di almeno livello 4 in cui le stesse sono in grado di spostarsi senza che il guidatore resti vigile per intervenire in caso di pericolo. Un risultato raggiunto solo dopo che le autorità tedesche si sono pienamente convinte che le Mercedes fossero in grado di fermarsi con anticipo davanti a pedoni e che i sensori riuscissero sempre a “dialogare” con l’auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News