a cura di Redazione Automobilismo - 10 November 2018

McLaren Senna GTR: quanto mai estrema

Svelati i primi dettagli dell’hypercar inglese da pista con un’aerodinamica capace di generare una downforce da 1 tonnellata.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/7

    Dal quartier generale della Casa inglese sono trapelate le prime indiscrezioni della nuova arma da guerra inglese e non potevano che essere delle vere e proprie bombe. La nuova sportiva da pista di Woking verrà, infatti, prodotta in soli 75 esemplari, già tutti venduti, ad un prezzo vertiginoso di 1,2 milioni di euro, tasse escluse, per ogni singolo modello.

    Test su una Senna stradale

    Ma le chicche non finiscono mica qui. Tutta la silhouette degli esterni verrà profondamente modificata per adattarvi le numerose e innovative soluzioni aerodinamiche che le consentiranno di generare un carico aerodinamico di almeno 1.000 kg. All’anteriore troveremo un muso più largo con uno splitter modificato, nelle fiancate troveremo passaruota più larghi e cerchi in lega con fissaggio modo dado , al posteriore troveranno spazio un nuovo estrattore e un alettone attivo. Non mancheranno, infine, le numerose appendici aerodinamiche appena citate.

    Via tutto il superfluo

    Passando agli interni, invece, si potrà notare l’enorme lavoro fatto per eliminare tutte quelle componenti non necessarie nell’utilizzo in pista. Così ecco sparire airbag, infotainment e quadro strumenti mentre il climatizzatore manterrà invariata la sua posizione. All’interno dell’abitacolo faranno poi bella presenza un nuovo volante con comandi del cambio integrati, un massiccio uso della fibra di carbonio, nuovi sedili sportivi e il rear collision avoidance system. Tutte soluzioni che hanno permesso agli ingegneri di Woking di contenere il peso non oltre i 1.200 kg.

    Ancora più performante

    Sotto pelle, infine, troverà posto l ben noto V8 biturbo da 4.0 litri, aggiornato però per l’occasione a 825 CV e 800 Nm, 25 CV in più rispetto al modello con targa. Non mancheranno naturalmente un assetto rivisto con sospensioni a doppio quadrilatero derivate dalla Senna GT3, un impianto frenante potenziato per decelerazioni fino a 3g (20% in più dell'impianto stradale) e degli pneumatici slick firmati Pirelli.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime