25 October 2023

Mazda MX-5 2024, pochi cambiamenti per una ricetta vincente

Un nuova tinta per la carrozzeria, capote disponibile anche nella colorazione beige, inedite luci a LED e modalità DSC-Track per il controllo di stabilità definiscono l'ultima evoluzione della MX-5, che mantiene i due motori aspirati di 1,5 e 2 litri

1/5

Per la gioia dei puristi nessun tipo di elettrificazione per la Mazda MX-5 2024, che cambia solo in alcuni dettagli, come i gruppi ottici a LED avanzati, offrendo una nuova tinta Aero Grey Metallic per la carrozzeria e la colorazione beige per la capote. Solo un occhio molto attento potrà invece notare il nuovo tessuto di rivestimento dei sedili, al pari dello specchietto retrovisore privo di cornice e del display del sistema multimediale che ora misura 8,5 pollici. Cambia leggermente anche la grafica del quadro strumenti e si aggiungono due prese USB di tipo C.

Invariate invece le motorizzazioni, di 1,5 litri per 132 CV e 2 litri da 184 CV, mentre viene introdotta la modalità di guida Dynamic Stability Control (DSC)-Track, che lascia maggiore libertà nella guida più impegnata intervenendo solo sulle pinze dei freni senza effettuare tagli di potenza e rendendo la guida ancora più gratificante e redditizia in abbinamento al nuovo differenziale autobloccante asimmetrico LSD, in realtà riservato solo alla versione con motore 2 litri.

A partire dalla versione base, Prime Line, la Mazda MX-5 2024, offre il sistema di assistenza al mantenimento della corsia, il controllo intelligente della velocità, il supporto intelligente alla frenata e l’aggiornato riconoscimento dei segnali stradali, ora collegato al sistema di navigazione.

1/5

Le ultime news video

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA