Mazda e il nuovo 6 cilindri in linea

Svelate le prime immagini del nuovo propulsore endotermico che sarà longitudinale, accoppiato alla trazione integrale e predisposto per l'elettrificazione.

1/4

Durante la presentazione dell'ultimo report finanziario la Casa automobilistica giapponese ha spiazzato tutti presentando una nuova unità propulsiva. Diversamente però da quanto ci siamo oramai abituati nell’ultimo periodo, questo nuovo motore non è ne una versione a batteria, ne tanto meno una variante ibrida di qualsiasi tipo, bensì un bel motore a scoppio con 6 cilindri in linea.

La nuova unità propulsiva della Casa di Hiroshima sarà per l’appunto un sei cilindri in linea con dislocazione longitudinale, sarà equipaggiato con la trazione integrale e non disdegnerà l’elettrificazione. In fase di studio e progettazione dal lontano maggio 2019, il nuovo motore dovrebbe arrivare nel 2022 e potrebbe essere declinato in diverse alimentazioni: benzina, diesel e Skyactiv-X. Quest’ultima tecnologia altro non è che un motore benzina che è in grado di accendere e bruciare benzina in modo più efficiente grazie all’accensione per compressione controllata da candela.

Come dicevamo oltre alla dislocazione longitudinale e alla trazione integrale, il nuovo motore sarà compatibile con l’elettrificazione e nello specifico con le tecnologie ibride, ibride plug-in e mild-hybrid a 48 Volt. Stando alle prime indiscrezioni il nuovo motore avrà diverse versioni di potenza ma la versione top di gamma dovrebbe toccare una potenza massima pari a 350 Cv. Dovrebbe oltremodo fare la sua comparsa con ogni probabilità per la prima volta sulla Mazda 6 di nuova generazione che sarà per l’appunto lanciata nel 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News