a cura di Redazione Automobilismo - 14 maggio 2019

Maserati: in futuro ancora motore termico

Pur aprendo la propria gamma alle novità in termini di ibrido ed elettrico, il Marchio del Tridente non intende abbandonare per nessun motivo il tanto amato propulsore a combustione.
1/7
A dichiararlo è nientemeno che Al Gardner, CEO di Maserati North America, il quale durante una intervista a MotorTrend ha affermato come il Marchio del Tridente in futuro non potrà non avvalersi dei nuovi propulsori ibridi ed elettrici ma non per questo dovrà abbandonare il motore termico che, invece, continuerà a vivere ancora a lungo sotto il cofano delle Maserati. Nonostante il periodo non troppo florido per il Marchio italiano a causa del continuo calo delle vendite, per Gardner non solo Maserati è un brand che ha bisogno di motori a combustione, propulsori in grado di regalare emozioni vere, ma il vero problema non risiede nella penuria di modelli, come affermato dagli analisti, ma nella percezione sbagliata che gli automobilisti hanno del Marchio italiano.
Ecco perché la soluzione ai problemi di Maserati non sarà ne l’abbandono dei motori endotermici ne tanto meno l’introduzione di nuovi modelli in gamma ma riallacciare i rapporti tra il Marchio e il cliente puntando tutto sulla sua storia, sulle emozioni che ha sempre saputo e ancora sa regalare, sul sound tipico e inconfondibile dei suoi motori e sul piacere di guida che da sempre hanno fatto innamorare i tanti clienti che, credendo nelle sue potenzialità, hanno scelto uno dei modelli del Tridente. Secondo questa logica il motore termico e le sue note soavi potrebbero essere per il futuro il vero toccasana per il brand di sportive di lusso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News