a cura di Redazione Automobilismo - 25 gennaio 2020

Local Hazard Information: niente più pericoli dietro l’angolo

Con questo sistema le vetture che lo adottano a bordo potranno inviare e ricevere informazioni di pericolo in tempo reale.

1/3

La prima a farne utilizzo dapprima in America e poi in Europa sarà la nuova Ford Puma. Stiamo parlando del Local Hazard Information (LHI), il nuovo sistema che permette alle vetture di inviare e ricevere informazioni di pericolo in tempo reale. Per farlo tale sistema si avvale dei sensori presenti sull’auto, che monitorano il funzionamento di elementi come la frenata di emergenza, i fari fendinebbia, il controllo della trazione e l’eventuale apertura degli airbag, per verificare le condizioni meteorologiche o stradali avverse e tutto ciò che avviene intorno alla vettura. Una volta elaborati, questi dati possono essere inviati tramite il modem integrato al cloud Car2Car (un servizio gestito di Here) e da qui a tutte le vetture che usufruiscono di questo avanzato sistema di avviso dei pericoli in tempo reale ma anche a tutte le vetture che sono in grado di ricevere una tale tipologia di informazioni (Audi, Volkswagen e BMW).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News