di Mirko Rovida - 18 November 2016

Le gomme invernali servono? Parliamone

Le ordinanze sono entrate in vigore e adesso su molte arterie stradali italiane è obbligatorio essere dotati di gomme “da neve” o catene a bordo. Ma perchè?
Le gomme invernali servono? Parliamone

Le gomme invernali servono? parliamone

Dal 15 Novembre sono in vigore le ordinanze locali riguardanti l'obbligo di circolare con dotazioni invernali sulla propria auto al fine di garantire una migliore sicurezza sulle strade in condizioni non ottimali. Qui segue un'analisi sul come approcciare i cambiamenti scaturiti da queste norme.

 

MULTE E SICUREZZA: PERCHÉ LE GOMME ESTIVE NON BASTANO

Il problema principale che l'inverno porta con sé insieme alle possibili nevicate è l'abbassamento significativo della temperatura dell'asfalto. Le tradizionali gomme estive sono studiate per garantire un'aderenza meccanica ottimale del veicolo con temperature al di sopra dei 7°C. Quando la temperatura dell'asfalto scende al di sotto di questa soglia le gomme estive iniziano a non garantire più il grip necessario a mantenere in sicurezza il mezzo. Se a questo fattore aggiungiamo il sottile strato di ghiaccio che si forma la notte e che contamina le strade in maniera disomogenea e quindi imprevedibile, risulta facile capire quanto sia potenzialmente pericoloso guidare con le gomme estive in queste condizioni.

Non è solo una questione di sicurezza; sono infatti previste multe salate per chi non adeguerà il proprio veicolo alle ordinanze locali. Le sanzioni partono dai 41 euro nei centri abitati, 84 euro fuori dalle città, e possono raggiungere i 318 euro in autostrada. In aggiunta, si rischia di perdere 3 punti sulla patente e, nel caso il proprio veicolo non sia ritenuto in condizioni di viaggiare in sicurezza, è previsto il fermo del mezzo. Se si viene fermati dopo 30 giorni dallo scatto delle ordinanze con pneumatici non adeguati, le cifre aumentano fino ad un massimo di 1682 euro.

 

GOMME DA NEVE O CATENE?

La più valida alternativa per adeguarsi alle basse temperature sono le gomme invernali. Quest'ultime hanno temperature di lavoro inferiori rispetto agli pneumatici estivi e per questo motivo si adattano meglio alle condizioni di guida in caso di freddo e di asfalto bagnato o scivoloso. In caso di neve infatti, montando le gomme invernali diminuisce del 20% lo spazio di frenata necessario ad arrestare il proprio veicolo, mentre in caso di pioggia la riduzione è pari al 10% e viene inoltre ridotto il rischio di aquaplaning.

Nel caso in cui risultasse scomodo o troppo costoso il dover cambiare le gomme dell'auto ad ogni cambio di stagione è possibile montare sul proprio veicolo un treno di pneumatici all season. Questa mescola è riconoscibile grazie al simbolo «M+S» marcato sul fianco e costituisce una via di mezzo tra le gomme estive e quelle invernali. Per le normative le gomme all season risultano in regola ma comunque non garantiscono la stessa sicurezza di guida delle invernali e sono maggiormente indicate per chi non è costretto a percorrere strade tortuose in condizioni critiche.

Le catene sembrano forse la soluzione più comoda perché, a meno di situazioni estreme, possono salvare il guidatore da multe indesiderate semplicemente essendo presenti a bordo della propria auto. Questa soluzione però è raccomandabile solo se l'auto viene utilizzata in luoghi non troppo freddi e non a rischio di nevicate. In caso di necessità inoltre, le catene possono risultare scomode perché non sempre il loro montaggio è molto agevole, soprattutto se ci si ritrova a doverlo fare per la prima volta in contesti non ideali; è consigliabile dunque eseguire prima una prova di montaggio all'asciutto per assicurarsi di non avere strane sorprese in futuro. Attenzione inoltre, perché per evitare le sanzioni non basta possedere le catene, ma bisogna pure accertarsi che quest'ultime siano della misura giusta.

Restano infine come ultima soluzione le cosiddette "calze". Quest'ultime non rispettano le norme di sicurezza stradale, si consumano facilmente e non garantiscono minimamente un'adeguata aderenza in strada. Esse però possono essere molto utili in quanto economiche e pratiche: sono adatte principalmente per uscire da situazioni non troppo critiche e momentanee  ma, come già detto, non escludono il guidatore dal rischio multa.

Per concludere, bisogna sempre ricordarsi che prima delle catene, delle gomme invernali o della trazione integrale, l'elemento fondamentale per la guida sicura è la prudenza. Meglio se unita alla giusta dose di concentrazione ed all'attenzione per ogni agente esterno, poiché in strada ogni azione da noi compiuta può facilmente diventare una rapida e diretta conseguenza per qualcun altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime