Lamborghini Aventador SVJ: il V12 aspirato suona in 8D

Una sinfonia celestiale, unica e inimitabile che ora può essere apprezzata ancora meglio grazie a innovative tecniche di registrazione.

1/6

Sentire il suono di un motore è un po’ come fare conoscenza con il suo carattere. Ci sono, infatti, suoni che non dicono nulla, altri che non ci paiono poi così belli ed altri ancora che, invece, non possono che farci innamorare. E’ un po’ quello che succede quando si ha l’occasione di deliziare le proprie orecchie con il sound di un bel V12 aspirato, un evento ormai sempre più unico e raro. Per consentire però anche a chi fino a oggi non ha mai avuto un’occasione simile è corsa in aiuto la tecnologia che grazie a innovative tecniche di registrazione non solo permette a chiunque di poter apprezzare una sinfonia così calda e avvolgente ma anche di calarsi pienamente in questa esperienza celestiale e idilliaca.

Il robusto e corposo sound del V12 aspirato della Casa di Sant’Agata Bolognese è, infatti, da oggi disponibile anche in internet e non in un comune formato bensì nella più avanzata tecnica di registrazione in 8D, una tecnologia che permette di registrare e riprodurre un suono in modo tale che sembri avvolgere completamente l’ascoltatore, dando l’impressione di provenire da più parti. Una sorta di audio tridimensionale dove l’8 sta a indicare il livello di qualità, non le dimensioni. Unica richiesta? Che si ascolti con un paio di cuffie o auricolari e non da delle comuni casse audio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News