La risposta di MG ai dazi che interesseranno i veicoli 100% elettrici provenienti dalla Cina

In risposta all'annuncio della Commissione Europea (CE) di voler imporre dazi sulle importazioni di veicoli 100% elettrici provenienti dalla Cina, MG Motor Europe esprime il suo disappunto per l’entità di tali dazi che potranno arrivare fino al 38,1% del valore dell'auto. Tuttavia gli altri modelli con propulsione benzina, ibrida o plug-in, non subiranno nessun tipo di rincaro così come la fornitura delle parti di ricambio.

I prezzi non cambiano

Alcune delle ragioni del successo del Marchio MG in Italia risiedono proprio nell’ottimo rapporto qualità-prezzo e nella proverbiale affidabilità delle vetture fMG. Un risultato ottenuto grazie ad importanti investimenti di SAIC in ricerca e sviluppo che nell'ultimo decennio hanno raggiunto circa 20 miliardi di euro, con oltre 26.000 brevetti registrati. L’obbiettivo è stato quello di sviluppare una supply chain dinamica e matura per poter essere autonomi nella produzione mantenendo anche i costi di bassi. D’altronde MG è uno dei principali fornitori di veicoli elettrici nell'UE, vista la volontà di rendere la guida elettrica accessibile a tutti e guidare la transizione energetica verso una mobilità sostenibile. La speranza comune a tutti i Brand cinesi è quella che la Commissione Europea valuti attentamente la propria decisione e l’impatto che ne deriverebbe nella tassazione dei modelli a zero emissioni. Si auspica in un dialogo costruttivo con i partner dell'industria automobilistica mondiale, per trovare insieme soluzioni che promuovano la concorrenza leale e lo sviluppo sostenibile. MG rimane ferma nel suo impegno di fornire soluzioni di mobilità elettrica accessibili, in attesa che la situazione sia definitiva i clienti MG dovranno fare riferimento alla rete degli MG Store con cui verranno condivisi tempestivamente tutti gli aggiornamenti riguardo i nuovi in arrivo dazi.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA