a cura di Redazione Automobilismo - 14 marzo 2019

Koenigsegg: nuovo cambio automatico con 7 frizioni e 9 rapporti

Denominato Light Speed Transmission, è il nuovo cambio della Casa automobilistica svedese che promette cambiate in soli 20 millisecondi.
1/5

Al Salone dell'Auto di Ginevra 2019 la Casa di Ängelholm ha svelato in anteprima mondiale la nuova Koenigsegg Jesko, una hypercar a dir poco pazzesca capace di sviluppare la bellezza di 1600 CV e 1500 Nm e di toccare la vertiginosa velocità massima di 480 km/h. A farle raggiungere tali prestazioni ci pensa un poderoso motore da 5.0 litri V8 biturbo benzina in grado di "frullare" fino a 8500 giri/min grazie a un albero motore piatto di 180° che con il suo peso di soli 12,5 kg è stato eletto come l'albero motore V8 più leggero al mondo.

Solo 90 kg di peso

Questa volta però il contenuto tecnico più importante non è il motore endotermico bensì il cambio automatico. Al posto, infatti, del classico doppia frizione DCT o del Direct Drive della Regera, sotto la nuova Koenigsegg Jesko troviamo un inedito cambio automatico davvero particolare. Denominato Light Speed Transmission, è un nuovo cambio automatico con 7 frizioni e 9 rapporti che promette cambiate in soli 20 millisecondi. Progettato e costruito direttamente in casa, questo cambio automatico è più compatto, leggero, veloce e prestazionale di qualsiasi altro cambio automatico sul mercato. E' più corto del 50% rispetto a quello della Agera RS, così da migliorare ulteriormente la distribuzione dei pesi avvicinando le masse al centro della vettura, ed è più piccolo e leggero, fermando l'ago della bilancia a soli 90 kg compresi liquidi, frizioni e volano.

8 sensori di pressione e 8 attuatori

Al suo interno vi sono tre diversi alberi, ognuno con tre diversi rapporti, così da formare i nove diversi rapporti della trasmissione. Sempre all'interno della sua scatola del cambio in alluminio pressofuso vi si trovano anche 7 frizioni idrauliche per i 9 rapporti e 1 frizione idraulica per il differenziale elettronico, 8 sensori di pressione e 8 attuatori cioè uno per ogni frizione idraulica. Questo innovativo cambio automatico ha, infine, due modalità di funzionamento: può passare al rapporto precedente o successivo con il cambio di un solo rapporto come un comunissimo cambio automatico doppia frizione oppure può sfruttare la modalità UPOD (Ultimate Power On Demand) che spinge il cambio a inserire immediatamente il rapporto più adatto per quella velocità e regime motore, con un passaggio di marcia praticamente fulmineo, così da sfruttare il massimo della potenza senza perdere un filo di coppia motrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News