a cura di Redazione Automobilismo - 08 giugno 2017

Kia Stonic: si butta nella mischia

Le linee sportiveggianti e il pianale condiviso con la Hyundai Kona caratterizzano la nuova vettura coreana, destinata a cimentarsi nell’affollato segmento delle Suv compatte.

Nelle concessionarie entro fine anno

Continua a crescere il segmento delle sport utility compatte. Dopo l’annuncio dell’imminente arrivo della Hyundai Kona, il cui debutto è previsto il 13 giugno, si affaccia al mondo delle B-Suv una nuova proposta, sempre coreana. È la Kia Stonic, attesa al debutto in occasione del prossimo Salone di Francoforte (12-24 settembre) e nelle concessionarie entro la fine dell’anno. Una vettura il cui nome, generato dalla fusione dei termini “speedy” (veloce) e “tonic” (tonico), lascia intuire una spiccata vocazione alla sportività, confermata dai primi rendering.

Più tradizionale della Hyundai Kona

Disegnata in Europa presso il Kia Design Center di Francoforte, in Germania, La Stonic attinge alle linee sia della concept Provo, presentata a Ginevra nel 2013, sia della compatta Rio. Da quest’ultima, in particolare, riprende il design del paraurti anteriore, mentre le fiancate scolpite e i passaruota muscolosi sono elementi caratterizzanti e specifici. Rispetto alla “cugina” Hyundai Kona, la SUV Kia può contare su di un frontale più tradizionale, meno elaborato. Non è prevista, ad esempio, la disposizione su due livelli dei gruppi ottici, mentre costituiscono un omaggio alla (limitata) vocazione off road dell’auto le finiture in plastica grezza e le protezioni sottoscocca.

La gamma motori della Rio

Hyundai Kona

La piattaforma della Stonic è la medesima della Hyundai Kona. Quanto alle motorizzazioni, è probabile un “trapianto” di cuori dalla berlina compatta Rio. Lato benzina è scontata la presenza del moderno tricilindrico 1.0 turbo a iniezione diretta da 100 Cv e, lato Diesel, del quadricilindrico 1.4 CRDi da 90 Cv. Al momento non sono stati comunicati i dati tecnici, ma è possibile che la Stonic venga proposta, oltre che a trazione anteriore, anche con le 4WD, analogamente alla “cugina” Kona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime