a cura di Redazione Automobilismo - 02 agosto 2019

Inquinamento: in Lombardia al via la scatola nera anti smog

Una particolare black box sarà in grado di monitorare gli spostamenti, lo stile di guida e le emissioni di ogni mezzo sulla quale verrà installata, definendo esattamente l’impatto ambientale prodotto da quel determinato veicolo. Entrerà in vigore dal 1° ottobre 2019.

1/6

Voluto dalla Guinta regionale, in Lombardia prenderà il via il progetto “Move In” (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) che comporterà l’installazione su auto e moto di una vera e propria scatola nera per le emissioni. Una sorta di dispositivo di piccole dimensioni che, grazie a un collegamento satellitare, andrà a monitorare i nostri spostamenti, il numero di chilometri percorsi, lo stile di guida del conducente e le emissioni rilasciate dal nostro mezzo, naturalmente nel pieno rispetto della nostra privacy, così da stimare quale sia l’impatto ambientale prodotto dal nostro veicolo.

1 di 3

Il sistema sarà però anche in grado di raccogliere questi dati e di inviarli ai servizi infotelematici, collegati all’uso del mezzo stesso, così da realizzare future scontistiche dal punto di vista del bollo auto o della RC Auto. Oppure gli stessi dati potranno essere utilizzati per la pianificazione di futuri blocchi alla circolazione o limitazioni al transito o alla circolazione in determinate aree o per determinate categorie di veicoli. I blocchi del traffico potranno quindi essere molto più mirati con il blocco solamente delle auto diesel o benzina che supereranno un determinato quantitativo di chilometri giornalieri, mensili o annui oppure solo di quei mezzi i cui proprietari adottano uno stile di guida per nulla ecologico.

In questo modo la Regione prova a non penalizzare coloro che, avendo la necessità di una percorrenza chilometrica limitata, generano un contributo modesto all’inquinamento atmosferico. “Alla logica dei divieti e delle sanzioni preferiamo quella degli incentivi e quella dell'accrescimento della consapevolezza dell'importanza di comportamenti virtuosi di chi si mette in auto”. “Tutti i proprietari di veicoli altamente inquinanti che installeranno il dispositivo avranno a disposizione un bonus in chilometri, con il quale potranno circolare liberamente in tutta la Lombardia, senza restrizioni di orari. La black box registrerà però anche il modo di guidare del conducente, chi si dimostrerà rispettoso e virtuoso, potrà ricevere in premio dei chilometri aggiuntivi, fino al 30% del numero complessivo consentito”.

Al via il 1° ottobre 2019, al progetto Move si potrà aderire grazie a un sito internet. Per il primo anno la spesa da sostenere sarà di 50 euro, di cui trenta saranno il costo della scatoletta e venti quello per la trasmissione e consultazione dati. Per gli anni successi il costo sarà solamente di 20 euro, necessari alla trasmissione dei dati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News