Incentivi rottamazione al via con il Bonus Clima

In ben 8 Regioni italiane si avrà diritto al bonus per auto e due ruote così da incentivare il trasporto pubblico e la mobilità priva di motore.

1/4

Il Decreto Clima è finalmente diventato legge con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Con questo ultimo passaggio sono entrate in vigore tutte quelle misure urgenti ed essenziali per il miglioramento della qualità dell’aria. Tra queste quella che riguarda maggiormente il settore automotive è sicuramente il Bonus Clima che da il via libera definitivo agli incentivi per la rottamazione delle vecchie auto. Nello specifico, con questo bonus valido fino al 31 dicembre 2021 si punta alla rottamazione delle auto più vecchie e inquinanti per favire o l’acquisto di biciclette o l’utilizzo del trasporto pubblico. Si differenzia quindi dall’Ecobonus che, invece, mira allo svecchiamento del parco circolante attuale con la rottamazione delle auto più vetuste in favore dell’acquisto di auto nuove o meno inquinanti.

Tale Bonus Clima potrà però essere richiesto solamente da quelle persone residente nelle Regioni italiane al centro delle procedure europee di infrazione per il superamento delle soglie di inquinamento e avrà validità tanto per i mezzi a quattro ruote quanto per quelli a due ruote. Per essere precisi le Regioni che ne avranno diritto saranno Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana e Veneto. Rottamando quindi un’auto fino alla classe anti-inquinamento Euro 3, il cittadino di una di queste 8 Regioni italiane avrà diritto a un bonus del valore massimo di 1.500 euro da poter spendere per una mobilità “a pedali” o per l’utilizzo del trasporto pubblico. Stesso discorso per chi rottama moto e motorini fino alle classi Euro 2 o Euro 3 a due tempi ma con un bonus del valore massimo di 500 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News