a cura di Redazione Automobilismo - 24 ottobre 2019

Il motore diesel a gonfie vele nelle flotte aziendali

Se le vetture a gasolio convincono ancora i gestori delle flotte, lo stesso non riescono a fare le soluzioni a batteria dalle basse o zero emissioni.

1/3

Secondo uno studio effettuato da Top Thousand, a farne da padrone nel settore delle flotte aziendali sarebbero ancora le auto con motore tradizionale e nella fattispecie quelle alimentate a gasolio. Avendo analizzato un campione di ben 100 aziende con all’attivo all’incirca 85.000 veicoli si è scoperto come ad oggi circa il 87% di queste siano ancora spinte da motore diesel. Una tendenza in decrescita rispetto agli scorsi anni ma non ancora abbastanza negativa da far prevalere le nuove motorizzazioni a batteria, sia ibride che elettriche, che, a causa delle scarse infrastrutture di ricarica e della bassa autonomia chilometrica, non riescono ancora a convincere ne i gestori ne tantomeno le aziende i diretti clienti. In soldoni le aziende ritengono gli svantaggi più importanti dei vantaggi e per questo faticano a fidarsi di questa nuova tecnologia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News