HYUNDAI SANTA FE 1.6 T-GDI PHEV 4WD

Il Suv top di gamma della Casa coreana offre 7 posti, un unico ma molto ricco allestimento che convince per generosità di spazio, abitabilità e qualità esecutiva degli interni. La versione plug-in, che eroga una potenza massima di sistema di 265 Cv, si fa apprezzare per l’efficienza del powertrain e non delude per fruibilità di utilizzo, grazie alla trazione integrale....

1/15

La Santa Fe apprezzata negli anni per il confort e la spaziosità, nella nuova versione offre numerosi miglioramenti che ne accrescono la qualità, con un abitacolo confortevole e funzionale e un equipaggiamento di serie completo che include più tecnologia, connettività senza limiti e avanzati sistemi di guida assistita e sicurezza attiva.

Il sistema plug-in hybrid, inoltre, aggiunge una migliore efficienza nei consumi garantendo un buon piacere di guida grazie alla combinazione di un propulsore a benzina di terza generazione T-GDi Smartstream da 1.600 cc e un motore elettrico da 66,9 kW.

Il powertrain ha la potenza combinata di 265 Cv e 350 Nm di coppia massima ed è dotato della tecnologia Hyundai CVVD (Continuously Variable Valve Duration) che ottimizza le prestazioni del motore e l’efficienza del carburante.

Grazie a una batteria ai polimeri di ioni di litio da 13,8 kWh, che può spontaneamente passare alla guida esclusivamente elettrica, tramite il pulsante dedicato, traendo così vantaggio da un’autonomia completamente a zero emissioni fino a 58 km sulla base del ciclo WLTP.

Dotata di un caricatore di bordo da 7,2 kW, la Santa Fe plug-in hybrid può essere ricaricata sia presso le colonnine dedicate ai veicoli elettrici, sia tramite una wall-box domestica compatibile.

Il motore è abbinato a un cambio automatico a sei rapporti gestito attraverso il sistema “shift-by-wire” e alla trazione integrale di serie con la tecnologia 4WD HTRAC di Hyundai che è capace di distribuire in modo variabile la potenza tra le ruote anteriori e posteriori, a seconda delle condizioni di trazione e di guida.

Per un’autentica esperienza da Suv anche estremo è inoltre equipaggiata con un selettore Terrain Mode, che ottimizza potenza, coppia e frenata a seconda della condizione stradale selezionata dal guidatore.

Accoglienza elegante
Come per i modelli con gli altri motori disponibili, la versione plug-in hybrid di Santa Fe si distingue per il suo design che combina raffinatezza ed eleganza a un aspetto deciso. L’abitacolo della Santa Fe Plug-in si conferma ampio e accogliente. Fra le novità c’è il cruscotto digitale di 12,3 pollici: riproduce gli strumenti analogici circolari, che cambiano colore in base alla modalità di guida selezionata, e fornisce molte informazioni.

Però, non mostra la mappa del navigatore a tutto schermo. Rivisto l’impianto multimediale, con un generoso schermo tattile di 10,3 pollici ben visibile sopra la plancia. Diversa anche la consolle sospesa per dare spazio al portaoggetti sottostante e con tutti i comandi in bell’ordine.

Fra questi, i tasti per il cambio automatico e la manopola per le modalità di guida, che intervengono sulla ripartizione della trazione fra i due assi, oltre che sulla risposta di motore, cambio e aiuti elettronici. Sono sei: Eco, Sport e Smart che adattano il comportamento dell’auto allo stile di guida per gli spostamenti quotidiani, oltre alle tre impostazioni per affrontare rispettivamente fondi innevati, fangosi o sabbiosi.

C’è posto per tutto
La posizione di guida alta della Hyundai Santa Fe si conferma comoda e il sedile imbottito a dovere è riscaldabile e con regolazioni elettriche. Il divano piatto al pari del pavimento, scorrevole e con lo schienale reclinabile, è accogliente anche per tre.

I due strapuntini che fuoriescono tirando due pratiche fettucce in tessuto dal fondo del bagagliaio possono accogliere abbastanza bene persone non più alte di 170 cm, ma a patto che la seconda fila non sia tutta indietro.

Più che soddisfacente la disponibilità di portaoggetti, però, le tasche nelle porte sono strette e non molto capienti. Niente male le finiture anche se, considerato il prezzo dell’auto, alcuni dettagli in plastica dura sono sottotono.

Quanto al bagagliaio, con le prime due file di sedili in uso è capiente come ci si aspetta da una suv di queste dimensioni e con sette passeggeri resta comunque spazio per un paio di trolley.

Il funzionamento omogeneo del sistema ibrido, con l’unità elettrica che interviene per dare più prontezza quando si preme sull’acceleratore, suggerisce una guida rilassata. Vellutati i passaggi di marcia del cambio e lo sterzo, non eccessivamente leggero, ha una precisione soddisfacente.

1/15

A parte una risposta leggermente più vigorosa dei motori, la modalità Sport non aggiunge molto alla guida, anche perché il peso elevato della Hyundai Santa Fe e l’accentuato rollio non si prestano ad andature brillanti. Comunque, la Hyundai Santa Fe non è impacciata e si mantiene ben salda sulle ruote di 19 pollici.

Una misura generosa che non aiuta a gestire al meglio le sconnessioni più marcate della strada. Si tratta questo dell’unico vero appunto in fatto di confort, per il resto elevato anche grazie all’efficace insonorizzazione.

Altra comodità, il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori: oltre all’allarme di segnalazione dei veicoli che sopraggiungono o appena superati, mostra nel quadrante del cruscotto sul lato in cui si sta per spostarsi attivando gli indicatori di direzione le immagini riprese dalle retrocamere inserite negli specchietti.

La nuova Hyundai Santa Fe plug-in hybrid monta i principali sistemi d’assistenza alla guida della casa sudcoreana: dal cruise control adattivo con sistema anti-collisione frontale al mantenimento della corsia, dal monitoraggio dell’angolo cieco all’assistente alla manovre in retromarcia, dalla visione a 360° intorno alla vettura all’head-up display che proietta nel campo visivo del conducente le informazioni collegate alla marcia, alla navigazione, i limiti di velocità e gli avvisi legati agli Adas.

Messa alla prova sulle strade anche trafficate, la Hyundai Santa Fe PHEV si è mostrata una buona alleata per chi va alla ricerca di un’auto spaziosa e votata alla guida tranquilla e comoda.

Il peso notevole poco meno di 2,7 tonnellate si fa sentire una volta al volante con la potenza di sistema di 265 Cv che pure garantisce doti in accelerazione e ripresa sufficienti, mentre la trasmissione automatica a sei rapporti talvolta appare in difficoltà nelle cambiate quando la strada presenta salite impegnative.

Considerate dimensioni e stazza del modello, la velocità di punta si ferma a 187 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 9,1 secondi.

Sono quattro le modalità di guida disponibili: Eco che ottimizza i consumi, Smart che si adatta allo stile di guida del conducente in tempo reale, Comfort e Sport. Quest’ultima risulta la soluzione preferibile per enfatizzare il brio della vettura, che può permettersi escursioni non troppo impegnative fuori dall’asfalto, grazie alla trazione integrale con il Terrain Mode che include tre set-up: Snow, Mud, Sand, ottimizzati per condizioni di strada innevata, ghiacciate e infangata oppure per i percorsi sterrati.

Tra i punti a favore il comfort di bordo, grazie a un abitacolo ben insonorizzato, la luminosità fornita dal tetto in cristallo panoramico che si può aprire, la visuale dominante sulla strada, i sedili comodi e regolabili elettricamente, questi ultimi con la possibilità di reclinare e di far avanzare o indietreggiare il sedile lato passeggero premendo semplicemente i due tasti posti sullo schienale.

Buona la visuale posteriore tramite il lunotto, mentre le sospensioni anteriori indipendenti MacPherson posteriori tipo MultiLink assorbono le asperità dell’asfalto, ma nulla possono se i cerchi sono da 19 pollici.

Si tratta comunque di uno Sport utility facilmente controllabile in tutte le circostanze, ben bilanciato e in grado di mettere a proprio agio anche i guidatori meno esperti. Si può dunque viaggiare con un buon brio, la marcia in città è sufficientemente sciolta e poco impegnativa, a conferma che la semplicità di guida e la naturalezza di comportamento sono le armi migliori di Santa Fe.

Per il loro suv top, la Santa Fe, alla Hyundai propongono l’unico l’allestimento “all inclusive” XClass a sette posti disponibile a prezzi a partire da 61.000 euro per la versione plug-in da 265 Cv e 350 Nm di coppia, con unità elettrica da 66,9 kW e batteria da 13,8 kWh abbinata alla trazione integrale.

1/15

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA