Hyundai: l’idrogeno è il futuro della mobilità

Alla SHIFT Mobility Convention di IFA 2020 la casa automobilistica coreana ha sottolineato che il futuro della mobilità sostenibile non potrà prescindere dall’utilizzo dell’idrogeno.

1/5

Quest’anno, la SHIFT Mobility Convention di IFA 2020 si è svolta in un formato misto tra digitale e fisico: le attività dal vivo come la IFA Global Press Conference sono state affiancate da una piattaforma digitale che ha garantito la partecipazione del pubblico e degli esperti anche da remoto. Per Hyundai la SHIFT Mobility Convention di IFA di quest’anno è stata la piattaforma ideale per presentare e dimostrare la propria leadership nell’innovazione tecnologica e soprattutto nella mobilità a idrogeno, alternativa che per la casa automobilistica coreana non potrà mancare nel futuro se si vuole puntare realmente a una mobilità ecosostenibile.

Durante l’interessante evento, infatti, Hyundai ha voluto sottolienare di essere all’avanguardia nello sviluppo di soluzioni innovative a idrogeno in vari settori, compreso quello dei veicoli a idrogeno prodotti in serie che rispondono alle necessità di mobilità privata e commerciale. Per farlo ha passato in rassegna i successi ottenuti dal marchio in questo campo negli ultimi anni e ha presentato quelle che sono le iniziative che Hyundai ha voluto intraprendere in questo ambito, dimostrandosi ancora una volta leader in questa transizione. Sul palcoscenico della Convention si sono succeduti alcuni rappresentanti di Hyundai, affiancati da esperti provenienti dal settore dell’idrogeno, i quali hanno discusso della tecnologia a celle a combustibile, delle sue potenzialità come soluzione di mobilità a zero emissioni, del suo funzionamento e del ruolo che le filiere sostenibili giocheranno nel ridurre le emissioni di carbonio.

Il panel si è aperto con Albert Biermann, Presidente Head of R&D Division di Hyundai Motor Group, che ha presentato la visione di Hyundai sui diversi tipi di mobilità a zero emissioni, dai veicoli elettrici a batteria (BEV) alle soluzioni a idrogeno (FCEV), che saranno complementari tra loro e non in competizione. Per ottenere questo risultato basterà adottare i BEV per il trasporto di passeggeri e per gli spostamenti casa/lavoro, in quanto soluzione ottimale per questa finalità, mentre gli FCEV per il trasporto di merci e le spedizioni commerciali, visti i loro ridotti tempi di rifornimento e alle lunghe autonomie. Mark Freymüller, CEO di Hyundai Hydrogen Mobility AG, ha illustrato dettagliatamente il business case in Svizzera unico nel suo genere, dove si sta sviluppando un’infrastruttura di rifornimento per l’idrogeno, accompagnata dall’utilizzo su strada di camion fuel cell. Stefan Linder, Head of Innovation & Technology di Alpiq, ha invece voluto sottolineare l’importanza dell’uso di idrogeno rinnovabile per una filiera davvero a zero emissioni e delle potenzialità dell’idrogeno come mezzo di stoccaggio per l’energia rinnovabile.

Per Michael Cole, Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe, la filosofia aziendale di Hyundai è quella di guardare alle sfide non come un’interruzione delle attività già avviate, bensì come catalizzatori per accelerare nuove opportunità di business. Il Presidente Cole ha poi parlato della transizione di Hyundai da produttore di auto a smart mobility provider, evidenziando i progressi di Hyundai nello sviluppo di nuove tecnologie infrastrutture e servizi. L’intervista è poi proseguita con il Presidente Cole che ha illustrato gli investimenti e gli obiettivi del brand relativi alla eco-mobility e la strategia di elettrificazione di Hyundai, sottolineando come nei prossimi cinque anni Hyundai abbia in mente di investire oltre 40 miliardi di euro nella mobilità del futuro, e 67 miliardi di euro entro il 2030 nella tecnologia a idrogeno così da arrivare entro il 2030 a produrre annualmente 700.000 sistemi fuel cell. Tutte tesi insomma che vedono un grosso potenziale nell’idrogeno e spingono Hyundai a voler essere nella tecnologia fuel cell, optando persino per la realizzazione di una società a idrogeno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News