Hyundai Kona: il restyling sa di ibrido e di tecnologia

Rinnovata nel look degli esterni, l’aggiornamento introduce non solo la tecnologia mild-hybrid ma anche numerosi contenuti dal punto di vista tecnologico e di sicurezza. Debutta l'allestimento sportivo N Line.

1/13

Sguardo differente

A due anni e mezzo dal lancio ufficiale è giunto il momento per la Hyundai Kona di ricevere un bel restyling di metà carriera. Si tratta di una ventata di freschezza che apporta non poche novità tanto in ambito di design quanto di contenuti e tecnologia. Guardandola, infatti, con attenzione si scopre come un po’ tutto il design sia stato modificato. Nel frontale spiccano la nuova griglia superiore ridisegnata, la presa d’aria inferiore totalmente rivisitata, gli inediti gruppi ottici a led, i piccoli fendinebbia e le prese d’aria verticali che impreziosiscono il paraurti anteriore; mentre nella vista laterale spiccano i passaruota in materiale plastico a contrasto con la carrozzeria, una soluzione voluta per salvaguardare la silhouette nella affollata giungla urbana.

Più tecnologica ed sicura

Cresciuta di 4 centimetri rispetto al modello pre restyling, la nuova Hyundai Kona propone anched un abitacolo rinnovato dove a farne da padrone è la nuova strumentazione completamente digitale da 10,25 pollici che ben si sposa con lo schermo dell’infotainment di eguali dimensioni, installato a centro plancia. Sistema capace di essere sempre connesso a internet e ai sistemi Apple CarPlay e Android Auto anche in modalità wireless e di offrire numerose informazioni come traffico e meteo oltre alla radio con tecnologia DAB. Le novità sul fronte tecnologico proseguono tra i sistemi di sicurezza e assistenza alla guida che ora integrano il Cruise Control adattivo con funzione Stop&Go, il sistema di mantenimento attivo della corsia, la frenata di emergenza con riconoscimento del pedone e del ciclista e il Rear Cross-Traffic Assist che evita la collisione durante la retromarcia intervenendo sui freni.

Ibrido avanti tutta

Passando al comparto motoristico, il restyling ha apportato la tecnologia mild-hybrid anche a bordo della Kona. Quasi tutti i propulsori sposano, infatti, questa tecnologia a 48 Volt che viene offerta nello specifico a bordo del 1.6 litri 4 cilindri turbodiesel da 136 Cv e del 1.0 litri 3 cilindri turbo benzina da 120 Cv. A questi si aggiungono un 1.6 litri 4 cilindri turbo benzina da 198 CV con cambio automatico e un 1.6 litri 4 cilindri turbo benzina, abbinato a un motore elettrico a magneti permanenti, per una potenza totale di 141 Cv. Il turbodiesel è disponibile sia con cambio automatico a sette rapporti o con cambio manuale intelligente a sei marce 6iMT, sia in versione anteriore 2WD che integrale 4WD. Introdotto, infine, l’allestimento N Line con caratterizzazioni estetiche specifiche sia per gli esterni che per gli interni. A cambiare sono il frontale e il retrotreno, ora più aggressivi, e alcuni dettagli degli interni dal sapore più sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime