a cura di Redazione Automobilismo - 01 febbraio 2019

Hyundai: in arrivo un airbag per collisioni multiple

Garantirà maggiore sicurezza agli occupanti del veicolo soprattutto in quelle situazioni di incidenti multipli.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3

    La Casa automobilistica coreana sta sperimentando una nuova tipologia di airbag in grado di incrementare ulteriormente la sicurezza a bordo delle nostre vetture. Fino adesso, infatti, siamo stati abituati a airbag in grado di proteggere gli occupanti solamente in caso di primo urto. Certo i numerosi airbag che compongono gli abitacoli delle nostre auto sono ormai talmente tanti da essere in grado di proteggere praticamente qualsiasi parte del nostro corpo, ma cosa succede in caso di collisioni multiple?

    Impatti multipli o secondari

    Ecco che Hyundai ha pensato bene di sviluppare il nuovo sistema di airbag multipli. Denominato Multi-collision Airbag System, è un sistema in grado di proteggere gli occupanti in tutte quelle situazioni di collisioni multiple e di incidenti a catena, cioè in tutti quei casi in cui i passeggeri devo essere protetti anche dagli incidenti che avvengono come conseguenza del primo impatto. La motivazione è presto detta. I rischi e le conseguenze degli impatti secondati sono altrettanto pericolosi e molto più imprevedibili, se non addirittura fatali per gli occupanti dell’auto.

    La posizione è importante

    Il nuovo sistema Multi-collision Airbag System di Hyundai sarà però in grado, dopo l'impatto principale, di riorganizzare gli airbag ancora disponibili così da ridurre al minimo se non azzerare del tutto le conseguenze di un possibile se non probabile impatto secondario magari contro un palo della luce o un albero o un altro veicolo sulla carreggiata. Il sistema sfrutterà la presenza di alcuni sensori in auto per determinare la posizione degli occupanti l'abitacolo subito dopo il primo impatto così da riorganizzare al meglio l'intervento degli altri airbag per continuare a proteggere i passeggeri dell'auto in caso di impatto secondario.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime