a cura di Redazione Automobilismo - 14 September 2018

Gruppo Renault: nuovi motori benzina TCe Fap e diesel Blue dCi

La Casa francese introdurrà nuove motorizzazioni benzina e diesel tutte conformi all’ultimissima normativa sulle emissioni Euro 6d-Temp.

Il Gruppo Renault si appresta a cambiare nomenclatura a tutte le sue motorizzazioni, sia benzina che diesel. Un cambiamento dettato non da un semplice capriccio ma più che altro da un aggiornamento vero e proprio che renderà tutti i nuovi powertrain pienamente conformi alla più recente normativa sulle emissioni Euro 6d-temp. Le nuove motorizzazioni, denominate Tce Fap per i benzina e Blue dCi per i diesel, sfrutteranno un complesso sistema di post trattamento dei gas di scarico che gli consentirà di tenere a bada non solo il particolato (PM) ma anche i tanti odiati ossidi d’azoto (Nox).

Sul fronte dei benzina troveremo il nuovo motore da 1.3 litri 4 cilindri a iniezione diretta, sviluppato insieme al gruppo Daimler, che adotta un filtro antiparticolato integrato nello scarico con struttura microporosa alveolare e capace di rigenerarsi automaticamente a intervalli regolari. Declinato nelle versioni TCe 140 Fap e TCe 160 Fap, il nuovo motore verrà installato in primis sulla Renault Kadjar, sia con cambio manuale che automatico, ma in futuro verrà impiegato anche sulla Megane con una variante da soli 115 CV.

Passando ai diesel troveremo il nuovo motore da 1.5 litri 4 cilindri, sviluppato anche questo insieme al gruppo Daimler, che integra un nuovo catalizzatore SCR (riduzione catalitica selettiva) con iniezione di AdBlue. Declinato nelle potenze da 75, 95 e 115 CV, il nuovo motore verrà installato fin da subito sulla nuova Dacia Duster per poi arrivare anche sulle Lodgy e Dokker oltre che sulle Renault Kadjar e Mégane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime