a cura di Redazione Automobilismo - 29 October 2018

Gomme invernali: cosa dice la legge?

Il 15 novembre scatterà in Italia, come un po' di anni a questa parte, l’obbligo di dotare la propria vettura di pneumatici omologati a viaggiare in condizioni invernali.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8

    Ed eccoci qua a fine ottobre e con l’ormai ben nota ordinanza alle porte. Si perché dal 15 novembre, come ogni anno, entrerà in vigore sulla quasi totalità del territorio italiano l’obbligo per gli automobilisti di dotare la propria automobile con le giuste coperture, pneumatici idonei ed omologati per la stagione invernale.

    L’inverno è alle porte

    La Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 impone, infatti, che, se l’Ente proprietario o gestore della strada lo richieda, l’automobilista si adegui alla normativa, munendo il proprio veicolo di mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio. L’ordinanza si applica fuori dai centri abitati a tutte le strade sulle quali il gestore abbia fatto richiesta, è praticamente vigente in tutte le strade montane dove sussiste un maggiore pericolo ma non è in vigore in regioni come Basilicata, Calabria e Sardegna dove anche quest’anno i residenti non saranno obbligati ad avere pneumatici da neve montati o catene a bordo.

    Date precise in tutta Italia

    La stessa normativa sarà in vigore su quasi tutto il territorio nazionale dal 15 novembre al 15 aprile, potrà però essere esteso per strade o tratti che presentino condizioni climatiche particolari come ad esempio le strade di montagna. Un esempio chiaro è la Valle d’Aosta che prevede un’ordinanza che inizia il 15 ottobre e che termina il 15 aprile. La stessa direttiva ministeriale consente però a tutti gli automobilisti di adottare pneumatici invernali, quindi con codice di velocità più basso di quanto riportato sul libretto di circolazione ma mai inferiore al codice Q (160 km/h), in un periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 maggio così da consentire ad ogni automobilista di avere il tempo necessario per potersi mettere in regola.

    Occhio ai simboli

    Ribadiamo, inoltre, che la legge equipara e decreta legali a norma di legge le catene da neve, presenti a bordo della vettura, con gli pneumatici invernali (o da neve) e gli pneumatici all-season (o quattro stagioni) montati. Precisa però che queste due tipologie di pneumatici non solo devono riportare sul fianco la sigla M+S (Mud+Snow = fango+neve) ma anche il simbolo “alpino” della montagna con al suo interno il fiocco di neve (in gergo tecnico lo “snowflakes”). Il Ministero ha introdotto anche gli pneumatici all-season poiché si sono rivelati delle buone coperture un po' in tutte le condizioni meteorologiche, garantendo alla maggior parte degli automobilisti, che viaggiano per la maggior parte in pianura o in ambito urbano, di circolare in totale sicurezza per tutto l’inverno qualunque sia il grado di aderenza della superficie stradale senza dover montare, nel 99% dei casi, dispositivi supplementari di aderenza come le classiche catene da neve.

    Questione di sicurezza

    Ricordiamo, infine, che il dotarsi di pneumatici idonei alla stagione fredda non è solo una questione di legge ma una vera e propria questione di sicurezza. Gli pneumatici invernali, infatti, anche su asfalto asciutto e pulito e persino su strade pianeggianti garantiscono migliori performance tanto in accelerazione, quanto in frenata e in direzionalità tutte quelle volte che la temperature scende sotto i 7°C. La perfetta unione di mescole speciali, battistrada più morbido a basse temperature, diverso disegno del battistrada e specifiche lamelle per migliorare il grip, sono la giusta formula per avere performance superiori nella stagione invernale.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime