General Motors dirà addio ai motori endotermici dal 2035

Da quella data il Colosso di Detroit offrirà unicamente veicoli elettrici all’interno della propria gamma modelli.

1/4

La data è fissata, dal 2035 il colosso americano ha intenzione di eliminare completamente i motori endotermici tradizionali dalla sua gamma di modelli. Un progetto ambizioso, visto che a oggi i motori endotermici rappresentano il 98% delle vendite complessive, che mira a far diventare il colosso di Detroit carbon neutral entro il 2040. Per fare questo la General Motors offrirà, a partire dal 2035, solo veicoli a zero emissioni e collaborerà con altre realtà interessate per realizzare la necessaria infrastruttura di ricarica e promuovere la loro adozione tra i consumatori. In questo modo il primo, grande costruttore automobilistico a fissare una data precisa per l'addio ai propulsori endotermici.

Questo forte cambiamento non potrà che passare per l’elettrificazione dell’attuale gamma e per la presentazione di nuovi modelli sempre più elettrificati ed elettrici. GM punta, infatti, ad arrivare al 2025 con 30 modelli a batteria e con almeno una variante a zero emissioni per ogni modello presente nella gamma e per ogni segmento. Uno sforzo sicuramente immane e un obiettivo ambizioso che non può non partire da un piano economico e finanziario altrettanto forte. Per questo motivo l'azienda ha deciso in autunno di aumentare da 20 a 27 miliardi di dollari gli investimenti, previsti per i prossimi cinque anni, sull'elettrificazione e la guida autonoma. In ultimo non potranno mancare programmi di decarbonizzazione sia delle proprie attività produttive che di quelle dell’intera filiera e l’utilizzo sempre maggiore di fonti rinnovabili per ridurre le emissioni delle attività produttive.

Le ultime news video


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News