a cura di Redazione Automobilismo - 24 ottobre 2019

Fiat e Lancia: primi passi verso la tecnologia ibrida

I nuovi modelli di Panda, 500 e Ypsilon daranno il benvenuto sotto al cofano motore a un nuovo sistema ibrido leggero di tipologia mild-hybrid.

1/3

In attesa di vedere finalmente la 500 elettrica, FCA muove finalmente i primi passi verso la mobilità a batteria, introducendo sul mercato a partire dal 2020 le varianti mild-hybrid, quindi ibride leggere, delle sue Panda, 500 e Ypsilon. Un primo passo quindi verso una vera e propria offensiva a batteria che porterà con il tempo a elettrificare tutti i modelli attualmente presenti in gamma. Si partirà con i modelli mild-hybrid, dove il motore elettrico ha solo il compito di assistere il motore termico nelle fasi di minor efficienza ma non permette ancora di viaggiare in modalità esclusivamente a batteria, per poi passare alle altre tipologie di ibrido (plug-in e full) così da terminare con la tecnologia elettrica vera e propria che sfocerà nella 500 elettrica come primo modello a fare la sua comparsa sul mercato. Una strategia insomma graduale che mira a ridurre pian piano le emissioni di anidride carbonica C02 e che vede impegnata tanto Fiat e Lancia quanto Jeep che punta a introdurre motorizzazioni plug-in hybrid per i suoi modelli a listino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News