di Gabriele Canali - 12 luglio 2019

Nasce a Mirafiori la Fiat 500 elettrica

Celebrando gli 80 anni dello stabilimento Mirafiori di Fiat, la casa torinese ha inaugurato la nuova linea di produzione della 500 BEV, la citycar elettrica del gruppo FCA

1 di 3

Sono stati festeggiati oggi a Torino gli 80 anni di vita dello storico stabilimento Fiat di Mirafiori. Per celebrare degnamente l'evento FCA ha inaugurato a Mirafiori la nuova linea per la produzione della Fiat 500 elettrica, ribattezzata BEV (Battery Electric Vehicle), con l'installazione e la messa in funzione del primo robot dei 200 previsti. La 500 BEV rappresenta una nuova generazione di vetture che saprà continuare la lunga tradizione di modelli innovativi usciti dall’impianto torinese (complessivamente più di 35) come ad esempio la stessa 500 che uscì per la prima volta dallo stabilimento nel 1957 e ancora la Topolino, la 600, la 500, la Panda, la Uno e la Punto, oltre alla 131 Mirafiori.

1/5

Alla presenza delle autorità e delle istituzioni locali e regionali, tra cui la Sindaca di Torino Chiara Appendino, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e il Prefetto di Torino Claudio Palomba, il COO della regione EMEA di Fiat Chrysler Automobiles, Pietro Gorlier, ha ricordato che “Mirafiori si è trasformata di pari passo con la città di Torino, ne ha condiviso i successi come i momenti difficili ma ha sempre trovato il modo di riemergere e resta una delle fabbriche automobilistiche europee in attività da più tempo”.

1/4

Nei suoi ottanta anni di vita, Mirafiori ha prodotto oltre 28 milioni 700.000 vetture. Oggi è stato posto il primo robot e nel giro dei prossimi mesi sarà allestito il resto degli impianti (solo in lastratura saranno ospitati 200 robot che permetteranno di avere il processo di saldatura totalmente automatico): la produzione delle prime pre-serie è prevista entro la fine dell’anno. Circa 1.200 persone saranno dedicate alla realizzazione della 500 elettrica, mentre la capacità produttiva della linea sarà di 80.000 unità l’anno con la possibilità di essere aumentata. Nel complesso tra costi di progettazione, sviluppo e ingegneria e la costruzione della linea, si tratta di un investimento di circa settecento milioni di euro. L’avvio produttivo avverrà nel secondo trimestre del 2020, supportato da un piano di 33 milioni di euro per attivare 900 punti di ricarica a cui si aggiungeranno altri 1100 presso i concessionari Fiat. Entro fine anno saranno realizzati gli esemplari di preserie della 500 BEV, che dovrebbe essere presentata ufficialmente al pubblico in occasione del Salone dell'auto di Ginevra, in calendario dal 5 al 20 marzo 2020.

1/11 Fiat, l'Associazione Quadri e Capi e le rappresentanze sindacali aziendali dello stabilimento di Mirafiori hanno firmato l'accordo per la ristrutturazione e il rilancio dello storico stabilimento torinese. Intanto è stata avviata la procedura per la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (Cigs) che riguardera' 5.315 lavoratori....
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News