a cura di Redazione Automobilismo - 24 maggio 2018

Ferrari SP38: l’esclusiva One-Off del Cavallino Rampante

Richiesta da un cliente molto speciale, è stata disegnata espressamente dal Centro Stile Ferrari in un solo esemplare.

L’inedito modello, consegnato nelle mani del suo acquirente direttamente nella pista di Fiorano e pronta al debutto il 26 maggio al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, rappresenta esattamente le volontà e gli ideali del famoso cliente.

Voglia di performance

Basata sul telaio e sulla meccanica della 488 GTB, la one-off di Maranello è stata totalmente stravolta nell’estetica per ottenere una versione ancor più sportiva e pistaiola ma comunque omologata per l’uso in strada. Modello ispiratore della linea della SP38 è stata la F40, ma non è difficile trovare riferimenti anche ad altre Ferrari del passato. Un riferimento che trova la spiegazione nell’utilizzo da parte di F40 e 488 della stessa architettura motore, un V8 biturbo con intercooler.

Mix di cavalli purosangue

Il frontale particolarmente affusolato, la inedita forma a cuneo, i muscolosi passaruota e il posteriore che predomina sull’anteriore donano alla due posti del Cavallino una silhouette sportiva e slanciata. All’anteriore non può passare inosservato il labbro aerodinamico che si rifà a quello della mitica 308 GT, al posteriore spicca, invece, un cofano motore di fibra di carbonio con tre lamelle trasversali e uno spoiler curioso che riporta la mente all’iconica F40. Nella zona dell’estrattore, infine, gli scarichi sono posizionati in modo tale da non disturbarne il flusso aerodinamico.

Cuore nostrano

Traendo spunto dalla meccanica della Ferrari 488 GTB, la one-off di Maranello si avvale del V8 da 3.9 litri biturbo benzina capace di erogare ben 670 CV a 8.000 giri e 760 Nm di coppia a 3.000 giri. Montato in posizione centrale, il V8 di 90° si avvale di un cambio a doppia frizione con sette rapporti e della sola trazione posteriore. A scaricare a terra tutta quella potenza ci pensano però l’assetto con ammortizzatori attivi e il differenziale elettronico E-diff con controllo della trazione F1-trac e Side Slip Control 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime