Ferrari Enzo vs LaFerrari: differenti filosofie a confronto

A separarle 11 anni di evoluzione tecnica, motoristica e aerodinamica. Basteranno a decretare la vincitrice di questa drag race tra “cavalline”? Scopriamolo in questo video dei colleghi di CarWow.

1/4

La Ferrari Enzo è una supercar prodotta dalla casa di Maranello nel 2002 fino al 2004 in soli 400 esemplari. A ruggire sotto il cofano vi è un motore 6.0 litri V12 di 65° aspirato, montato in posizione centrale, erogante 660 Cv a 7800 giri/min e 657 Nm con rapporto di compressione di 11,2:1. Telaio e carrozzeria sono interamente realizzati in fibra di carbonio, le sospensioni sono a doppio quadrilatero deformabile sia all'avantreno che al retrotreno. I freni sono realizzati in composito ceramica-carbonio e la potenza alle ruote posteriori viene gestita attraverso un cambio a 6 marce sequenziale con paddle al volante.

Una sportiva che dal punto di vista aerodinamico non fa uso di un vero e proprio alettone posteriore ma di una piccola appendice aerodinamica che si inclina quando si raggiungono velocità superiori agli 80 km/h. Gran parte del carico aerodinamico è infatti generato dal fondo appositamente studiato della vettura che con l'ausilio degli estrattori posteriori crea un effetto deportante. Per quanto riguarda le performance la Casa di Maranello non ha mai dichiarato quale fosse la sua reale velocità massima mentre dal punto di vista dell’accelerazione lo 0-100 km/h veniva coperto in soli 3,65 secondi, lo 0-200 km/h in meno di 10 secondi e il chilometro da fermo in 19,6 secondi.

La Ferrari LaFerrari è una supercar ibrida prodotta dalla casa automobilistica italiana dal 2013 al 2016, erede della Ferrari Enzo. A ruggire sotto il cofano vi è un 6.3 litri V12 di 65° aspirato con iniezione diretta, montato in posizione centrale, erogante 800 Cv a 9000 giri/min e 700 Nm di coppia a 6750 giri/min, con rapporto di compressione di 13,5:1. A tale propulsore è poi affiancato un sistema di recupero di energia HY-KERS, con gli ulteriori 163 CV sviluppati dal relativo propulsore elettrico, che porta i valori combinati di potenza e coppia a, rispettivamente, 963 CV e oltre 900 Nm.

Telaio e carrozzeria, con un peso di 1255 kg a secco,sono interamente realizzati in quattro diversi tipi di fibra di carbonio e in kevlar; il coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) è di 0,299 nella configurazione di minima resistenza all'avanzamento; l’aerodinamica è attiva; le sospensioni sono a triangoli sovrapposti all'avantreno e di tipo multilink al retrotreno; i freni sono realizzati in materiale composito carbo-ceramico dalla Brembo e la potenza alle ruote posteriori viene gestita attraverso un cambio F1 a doppia frizione e 7 marce. Per quanto riguarda le performance la Casa di Maranello dichiara uno 0-100 km/h in meno di 3 secondi, uno 0-200 km/h in meno di 7 secondi e uno 0-300 km/h in circa 15 secondi. La velocità massima è, invece, di oltre i 350 km/h.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News