Fermato in autostrada con il monopattino elettrico

Su un tratto della A24 nei pressi dello svincolo per il Grande Raccordo Anulare di Roma un ragazzo è stato fermato perché circolava a bordo del suo monopattino elettrico non indossando nemmeno il casco.

1/4

Giusto settimana scorsa vi avevamo parlato di quanto il tema della sicurezza relativa ai nuovi mezzi di trasporto della micro mobilità urbana fosse una tematica estremamente importante. Ci eravamo oltremodo fatti portavoce del fatto che, alla luce dei numerosi incidenti anche mortali dell’ultimo mese, fossero necessari alcuni provvedimenti mirati. Primo fra tutti l’introduzione di un casco obbligatorio, in secondo luogo la creazione di una assicurazione fatta su misura per questa tipologia di mezzi di trasporto e in terza istanza l’inasprimento dei controlli e delle sanzioni/pene per chi in possesso di tali strumenti di micro mobilità non dovesse rispettare le comuni norme del Codice della Strada.

Sempre più spesso, infatti, accade che i possessori di monopattini elettrici e altri mezzi simili scendano in strada senza il benché minimo rispetto delle più basilari norme di comportamento e del Codice della Strada, regole essenziali soprattutto per la comune convivenza in strada tra mezzi anche molto di versi tra loro oltre che naturalmente per la basilare sicurezza di tutti gli utenti presenti in quel momento. Giusto per citare l’ultimo esempio vi basti sapere che a Roma, su un tratto della A24 nei pressi dello svincolo per il Grande Raccordo Anulare, un ragazzo è stato colto in flagrante mentre a bordo del proprio monopattino elettrico, oltretutto senza alcun dispositivo di protezione nemmeno il casco, percorreva un tratto della suddetta autostrada, in barba a tutte le più basilari norme e regole del Codice della Strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News