a cura di Redazione Automobilismo - 21 July 2018

FCA: è Mike Manley il successore di Sergio Marchionne

Il CDA del Gruppo FCA ha nominato Mike Manley, ad di Jeep, successore di Sergio Marchionne e nuovo amministratore delegato di FCA. Marchionne, invece, sarebbe ancora in ospedale.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10

    I consigli di amministrazione di FCA, di Ferrari e di CNH sono stati convocati d’urgenza al Lingotto nella data di oggi, sabato 21 luglio 2018, per discutere sul nome che dovrà prendere il posto di Sergio Marchionne, ormai prossimo alla fine del suo mandato e impegnato in una lunga convalescenza conseguente all’intervento chirurgico alla spalla destra effettuato ad inizio luglio all’Ospedale Universitario di Zurigo, in Svizzera.

    FCA: è Mike Manley il successore di Sergio Marchionne

    Secondo le notizie giunteci in redazione i giochi sarebbero fatti. L'incarico di amministratore delegato di FCA dopo l'uscita di Marchionne la prossima primavera, in occasione dell'assemblea degli azionisti sul bilancio 2018, sarà ricoperto da Mike Manley, 54 anni, oggi guida i marchi Jeep e Ram. Manley è nato a Edenbridge, nel Regno Unito, il 6 marzo del 1964. Si è laureato in ingegneria alla Southbank University di Londra e ha poi conseguito un master di business administration all’Ashridge Management College.

    FCA: è Mike Manley il successore di Sergio Marchionne

    Nella stessa riunione straordinaria è stato decretato dal Consiglio che Louis C. Camilleri, , membro del CDA del Cavallino e manager con un passato ai vertici della multinazionale del tabacco Philip Morris, ottenga le deleghe necessarie a garantire continuità all’operatività dell’azienda di Maranello; che John Elkann, attuale presidente del gruppo FCA nonché numero uno della Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla sia FCA che la Casa di Maranello, diventi il nuovo Presidente della Casa del Cavallino e che Louis C. Camilleri venga proposto come Amministratore Delegato della stessa Azienda davanti all’assemblea degli azionisti.

    L’ormai ex amministratore delegato, Sergio Marchionne, sarebbe ancora in ospedale. A dichiaralo è stata la stessa FCA che pochi minuti fa con un comunicato ufficiale ha emanato una nota dichiarando che le condizioni di Marchionne sono peggiorate e che il manager «non potrà riprendere la sua attività lavorativa». Non per niente, l’ultima apparizione ufficiale di Sergio Marchionne risalirebbe al 26 giugno. A quanto pare, infatti, la degenza per l’intervento si starebbe prolungando più del dovuto a causa di motivi sui quali non esistono dichiarazioni ufficiali.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime