Fast and Furious 9: il Coronavirus ne posticipa l’uscita di un anno

Negli Stati Uniti tutto rimandato alla primavera del 2021 per la prima nelle sale cinematografiche dell’ultimo capitolo della fortunata saga con Vin Diesel.

1/17

Dopo il rinvio della quarta stagione di “The Grand Tour” del celebre trio Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May, la forte epidemia di Coronavirus (Covid-19) miete un’altra vittima nel settore cinematografico, costringendo Vin Diesel e tutta la sua squadra, o famiglia per dirla con le parole di Toretto, a rimandare la prima nelle sale cinematografiche dell’ultimo capitolo della loro fortunata saga. Stiamo parlando naturalmente di Fast and Furious 9 che negli Stati Uniti e di conseguenza in tutto il mondo a seguire verrà proiettato nei cinema con ben un anno di ritardo. Negli States la data è fissata per il 22 maggio prossimo e da li verrà proiettato con scadenza prefissata anche in tutte le altre sale sparse per il globo. A dirlo è stata nientemeno che la Universal Pictures a fronte della crescita dei contagi negli Stati Uniti che non ha risparmiato nemmeno Hollywood.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News