a cura di Redazione Automobilismo - 08 settembre 2019

Evasione del posto di blocco? Passibile di un vero e proprio reato

Se vi dovesse venire in mente di evadere qualche controllo o posto di blocco delle FdO, sappiate che non sarete più passibili di una semplice contravvenzione ma verrete accusati del reato di resistenza a pubblico ufficiale.

1/6

Prima di farlo forse è meglio pensarci su una volta in più. Si, perché d’ora in avanti chi tenterà di evadere n posto di blocco verrà immediatamente accusato di di resistenza a pubblico ufficiale. Sfuggire ai controlli della Polizia stradale da oggi porterà quindi a conseguenze più pesanti e non più solamente a una semplice contravvenzione come succedeva un tempo. A causa, infatti, dei tantissimi episodi negativi causati proprio da queste fughe ha spinto le istituzioni ad attivarsi per inasprire le pene, arrivando persino a far scattare il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Gli automobilisti in questo modo non saranno più tentati a scappare visto che fino ad oggi preferivano la muta per evasione del posto di blocco rispetto all’essere colti alla guida in stato di ebbrezza. Ora, invece, con il reato di resistenza a pubblico ufficiale il conducente rischia una reclusione che va dai 5 mesi ai 6 anni e quindi ci penserà due volte a scappare, evadendo il posto di blocco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News