Euro NCAP: il Tesla Autopilot non primeggia nei test di sicurezza

Il sistema di assistenza alla guida della casa di Palo Alto ha ottenuto un punteggio basso nei test dell’European New Car Assessment Programme.

1/9

Il colosso Euro NCAP ha da poco avviato una nuova serie di test per mettere sotto torchio e valutare tutti i nuovi sistemi di sicurezza e assistenza alla guida che troviamo oggi a bordo delle moderne vetture. In particolare l’European New Car Assessment Programme ha incentrato il suo studio sui sistemi Highway Assist, vale a dire quelli che dovrebbero permettere viaggi più sicuri in autostrada. Questa indagine ha portato l’Euro NCAP a mettere alla prova un po’ tutti i sistemi progettati dalle diverse Case auto. Tra questi non poteva mancare il tanto decantato ma allo stesso tempo criticato Tesla Autopilot della Model 3, un sistema sicuramente evoluto e avanzato che spesso però, anche a causa di un errato utilizzo da parte dei conducenti a bordo del veicolo, ha portato a incidenti anche gravi o mortali o a comportamenti pericolosi e inaspettati. Bene questo sistema di guida autonoma o semi autonoma è stato messo sotto torchio e i risultati dei test non hanno purtroppo convinto poi più di tanto i tecnici dell’European New Car Assessment Programme.

La Tesla Model 3 equipaggiata con l’ultima versione del sistema Tesla Autopilot ha, infatti, realizzato un punteggio così basso nei test dell’European New Car Assessment Programme da risultare al sesto posto tra le 10 vetture con sistemi analoghi oggetto di test. La motivazione? Semplice, la tecnologia della casa di Palo Alto infatti non farebbe abbastanza per mantenere il conducente della vettura focalizzato sulla guida. Queste le precise parole dei tecnici dell’Euro NCAP: “La sua precisa strategia di sterzata dà l’impressione che l’auto stia guidando da sola o che il guidatore abbia il pieno controllo, e il sistema è più autoritario che cooperativo”. “Tesla Model 3 eccelle nel livello di assistenza del veicolo, ma non riesce a bilanciare quell’alto livello di supporto con un livello simile di coinvolgimento del conducente che potrebbe portare ad un eccessivo senso di fiducia”.

Un giudizio non proprio positivo che segue quello rilasciato solo qualche tempo fa dalla U.S. National Transportation Safety Board, la quale aveva puntato il dito contro Autopilot, accusandolo di permettere al guidatore di non mantenere gli occhi sulla strada, con oltre 15 incidenti che hanno coinvolto Tesla già nel mirino delle autorità statunitensi. Euro NCAP ha però infine riconosciuto il sistema di Tesla come uno dei più pionieristici nel settore automotive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News