a cura di Redazione Automobilismo - 02 ottobre 2019

Etilometro non revisionato? La sanzione può essere annullata

In mancanza di revisione periodica degli etilometri, i test effettuati con apparecchi non revisionati periodicamente non trovano validità, per questo possono essere impugnati e annullati.

1/8

La Suprema Corte di Cassazione ha stabilito una nuova normativa molto importante in materia di guida in stato di ebbrezza. Se fino ad oggi l’annullamento automatico dei test in caso di etilometro non revisionato valeva solo quando il tasso alcolemico era compreso tra lo 0,51 e lo 0,8 grammi/litro, d’ora in avanti tale normativa trova validità non solo in ambito civile ma anche in quello penale, cioè quando si supera la soglia dei 0,8 grammi/litro.

Per la Cassazione, la persona accusata non ha il compito di dimostrare eventuali malfunzionamenti dello strumento se manca la revisione periodica obbligatoria dell'apparecchio, prevista per legge. Se l’etilometro dovesse risultare privo di tale revisione, allora i test effettuati risulterebbero immediatamente non validi e la sanzione potrà essere automaticamente annullata. In questo modo la Suprema Corte ha dato una bella scossa alla Motorizzazione spingendola a effettuare le dovute revisioni con sempre maggiore celerità e regolarità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News