Auto blu in Germania solo tedesche e nemmeno verdi...

Fare squadra. In Germania, evidentemente, sono bravissimi. L’esclusivo elenco in pdf che pubblichiamo delle auto blu tedesche è semplicemente impressionante. Audi A8, VW Phaeton, Classe S...(Sondaggio!)

Intro

Fare squadra. Fare sistema. In Germania, evidentemente, sono bravissimi. L’elenco in pdf che pubblichiamo in esclusiva della auto blu tedesche è semplicemente impressionante. Politici, ministri, dirigenti: tutti viaggiano su vetture rigorosamente “Made in Germany”. Basta consultare il pdf premendo il bottone in alto per scoprire un lungo elenco di ammiraglie tedesche, dalla VW Phaeton alla BMW 730 alla Classe S, ma anche berline medie, comunque tedesche, come VW Passat, Audi A6 e Mercedes Classe E.

 

Non vuole essere, ben inteso, un attacco alle scelte tedesche, potremmo benissimo citare la Francia dove  il presidente Sarkozy utilizza regolarmente come auto ufficiale una Citroen C6 o la Spagna o ancora la Gran Bretagna dove il primo ministro David Cameron gira con una blindatissima Jaguar XJ Sentinel da 3,3 tonnellate di peso. 

  

E come dimenticare lo scandalo che esplose a Detroit, quando sulle 18 figure di vertice della Task Force istituita da Obama per salvare l’auto, solo due risultarono avere una vettura privata «made in Usa»? Tutti gli altri hanno una vettura straniera, in prevalenza giapponese.

 

A Detroit fece doppio scalpore perché il piano di rilancio della economia varato dal presidente Obama conteneva la clausola “buy American”, compra prodotti americani. E perchè Obama diede il buon esempio: la sua auto privata è una Ford Escape ibrida, quella precedente era una Chrysler.

 

Un tema molto delicato, dunque, quello delle auto blu.

 

E in Italia? Il made in Italy non sembra avere alcun appeal. Certo, si dirà, gli specialisti in fatto di blindatura sono spesso marchi tedeschi e l’ attuale gamma del Gruppo Fiat non prevede, in attesa della nuova Thema già apprezzata da Napolitano (leggi qui) , più né Thesis né alfa Romeo 166. Tutto giusto, ma scorrendo l’elenco troviamo anche molte "normalissime" Mercedes Classe E, VW Passat o Audi A4. Modelli come l’Alfa 159 o, perché no, una Lancia Delta sarebbero così fuori luogo?!   

Klima Killer...

Vi è poi una seconda questione che in Germania ha sollevato molte proteste di ambientalisti e non solo e riguarda nuovamente l’elenco della auto blu, decisamente poco ecologiche. Nessun ministro federale viaggia infatti su una vettura che rispetta la normativa europea  dei 140 grammi per chilometro. Ironia della sorte, proprio alcuni ministri del’ambiente guidano auto decisamente poco ecologiche. Un esempio? L’Audi A8 3.0 TDI quattro di Markus Söder ministro dell’ambiente del land bavarese.  8,0 l/100 km in città il consumo e in media 174 g/km Co2 di emissioni. Se questo è l’esempio

Predicano bene, ma....

Predicano bene insomma ma poi razzolano male. Anzi, malissimo. Molti ministri federali e primi ministri tedeschi che auspicano e legiferano per una riduzione del Co2 poi percorrono centinai di migliaia di Km su ammiraglie da 7 km/l con emissioni da oltre 300 g/Co2. Secondo i calcoli degli ambientalisti, la maggior parte i leader sono ancora sulla strada con pesanti e anacronistiche berline.

 

 

"Nessun ministro federale viaggia su una vettura che rispetta la normativa europea  dei 140 grammi per chilometro", afferma l’associazione Deutsche Umwelthilfe di Berlino che ha redatto il lungo elenco.

L' auto blu è ancora uno status symbol...

L'organizzazione raccoglie regolarmente da cinque anni ormai i dati riguardanti le vetture usate dai principali politici tedeschi. Le ammiraglie impiegate pagano spesso un peso maggiore dovuto alla blindatura, sono motorizzate con unità potenti e al top di gamma per quanto riguarda gli accessori. Insomma, tutto tranne che ecologiche.

 L’auto di servizio del Ministro Volker Bouffier (CDU) con i  348 G/C02 della sua VW Phaeton e l’ Audi A8 6.0 quattro a benzina dl Ministro degli interni  Boris Rhein (CDU) sono in cima al “Klimakiller-Ranking”.

 

L’auto blu è dunque pur sempre uno status symbol. Ma qualcosa sta lentamente cambiando. Il Ministro dei trasporti per esempio guida un’auto elettrica. Ma sono casi più unici che rari.

 

Katrin Lompscher, Ministro dell’ambiente viaggia dal 2008 su una Prius. Con 92 G/Co2 inquina ¼ di quanto fa la VW Phaeton di Volker Bouffier.

E in Italia...

In tutta Italia le cosiddette «auto blu» sono 90 mila e per mantenerle si spendono 4 miliardi di euro all'anno. Lo ha riferito il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, che ha reso noto le cifre aggiornate al 2010.

 

Le auto dei politici costano 150 mila l'una. Sono 18-20 mila e hanno almeno due autisti. Il costo principale non sono le auto in sé, ma gli autisti. Il costo del personale copre infatti il 75%delle spese. Si spende infatti un miliardo di euro per consumi, manutenzioni e assicurazioni. Tre miliardi di euro costa invece il personale addetto (40 mila autisti in senso proprio, più 20 mila addetti amministrativi e generici). «Sessantamila autisti su 3 milioni e mezzo di dipendenti pubblici sono troppi», ha affermato il ministro. «In molti casi si tratta di personale assunto con altre mansioni che io vorrei si dedicasse a produrre beni e servizi. Anche perché un'auto a noleggio costerebbe 95 mila euro, con un risparmio di 55 mila euro. La strada da seguire è questa».

Un po' di cifre...

Si va dalle "blu blu" alle 'grigie' passando per le semplici 'blu': è il 'parco auto'' della pubblica amministrazione. Ecco una scheda sui principali numeri.

* 10 MILA LE 'AUTO BLU BLU' in dotazione dei politici (capo dello Stato, premier, ministri, sindaci).

* 20 MILA LE 'AUTO BLU' (gli alti dirigenti dello Stato, es. i vertici degli enti previdenziali)

* 60 MILA LE 'AUTO GRIGIE' (a disposizione degli uffici per uso di servizio: ispezioni, sopralluoghi, manutenzioni).

====================================================

TOTALE: 90 MILA AUTO (52.000 di proprietà delle pubbliche amministrazioni e 38 mila noleggiate a lungo termine).

* ESCLUSE AUTO RAI, POSTE, POLIZIA. Sono escluse dalla rilevazione le macchine delle società pubbliche e quelle per trasporti specifici o uso speciale (es.polizia municipale, scuolabus).

* 3.300 COSTO ANNUO MEDIO STIMATO PER AUTO

* 40 MILA ADDETTI. Sono gli autisti, chi si occupa del parco auto o della manutenzione. _______________________________________________________________

Secondo stime forniti dal Codacons, il parco auto degli altri paesi è inferiore al nostro.

* FRANCIA: 65 mila.

* GRAN BRETAGNA 55 mila.

* GERMANIA 54 mila.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA