Elabori la eBike? In Francia rischi 30 mila euro di multa

I cugini francesi hanno deciso di attivare il pugno duro nei confronti di chi elabora la propria eBike, le biciclette con pedalata assistita. Pene fino a sospensione della patente e persino la detenzione oltre alla salatissima contravvenzione.

1/6

Come è facile elaborare un motore endotermico altrettanto ormai lo è quando si parla di un motore elettrico. Questa facilità di modifica sta spingendo molti preparatori ad elaborare non tanto le complesse auto elettriche, già molto prestazionali ma afflitte da ancora una scarsa autonomia, ma molto più spesso le moderne e semplici eBike, le biciclette con pedalata assistita, così da renderle molto più prestazionali rispetto a quanto impostato di fabbrica. Una abitudine che a quanto pare sta dilagando in Francia dove si è deciso di correre ai ripari, attuando il pugno duro. All’interno del territorio francese, infatti, chi dovesse essere trovato a bordo di una eBike o eMTB con specifiche diverse da quelle di fabbrica potrebbe incorrere in sanzioni salatissime. Si parla persino di multe fino a 30.000 euro e un anno di prigione, oltre alla sospensione della patente da 1 a 3 anni. Una norma che prende in considerazione il Codice della Strada che regolarizza i limiti di velocità massima per questa tipologia di veicoli a due ruote.

Le penalità per questo tipo di reato però non riguarderanno solamente il proprietario della eBike truccata ma anche tutti quei preparatori che dovessero decidere di avventurarsi in questa nuova “esperienza lavorativa”. Insomma se importi, modifichi, elabori o vendi eBike modificate se passibile della stessa tipologia di contravvenzione. Va, infine,precisato che la norma non si basa sula potenza massima, difficilmente verificabile specie in strada, ma sulla velocità massima raggiungibile, molto più semplice da analizzare da parte delle Forze dell’Ordine. Molti però sono già insorti perché in questo caso a essere punito non è il superamento del limite massimo di velocità consentito per questa tipologia di mezzi a due ruote ma l’intenzione e la capacità di poterlo superare. Un po’ come se fossero multate tutte le auto e le moto che in Italia sono capaci di superare i 130 km/h di velocità massima. Limite massimo che oltretutto in Francia per le ebike è fissato a 25 km/h,un valore ritenuto da molti fin troppo basso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News