Ducati introduce i radar per la guida semiautonoma

La nuova Multistrada V4 sarà la prima moto al mondo equipaggiata con radar anteriore e posteriore.

Dopotutto lo si sapeva che non ci sarebbe voluto molto tempo prima che tecnologie avanzate per la sicurezza e l’assistenza alla guida arrivassero non solo sui mezzi pesanti ma anche sulle due ruote come cicli e motocicli. La novità di Borgo Panigale sarà, infatti, la prima moto al mondo a dotarsi di un rivoluzionario sistema di ausilio alla guida. Grazie all’adozione di ben due radar, posizionati uno nella parte anteriore del veicolo e uno nella parte posteriore, la nuova Ducati Multistrada V4 sarà in grado non solo di offrire un vero e proprio cruise control adattivo ma anche di segnalare al pilota tutti i veicoli posizionati nel cosiddetto angolo cieco di visuale.

Se, infatti, il radar anteriore permetterà di regolare in modo automatico, tramite frenate ed accelerazioni controllate, la distanza (selezionabile su quattro livelli) dagli altri veicoli quando si guida ad una velocità compresa fra 30 e 160 km/h, quello posteriore, invece, funzionerà da vero e proprio blind spot, informando il pilota di veicoli posizionati nell'area non visibile né direttamente dal pilota né tramite lo specchio retrovisore e avvisandolo anche del sopraggiungere da dietro di veicoli a velocità elevata. Infine, il sistema è stato calibrato per fare in modo che adotti una decelerazione massima non pericolosa per il conducente della due ruote, una taratura e uno sviluppo a cui hanno preso parte non solo ingegneri Ducati ma anche ricercatori e tesisti del Politecnico di Milano e tecnici della Bosch.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News