a cura di Redazione Automobilismo - 25 April 2018

DS7 Crossback: connessa in rete

La fruttifera collaborazione tra Huawei e PSA ha dato vita alla prima piattaforma connessa.
DS7 Crossback: connessa in rete

Con un accordo firmato lo scorso novembre con il colosso Huawei, il Gruppo PSA ha dato l'avvio allo sviluppo della tecnologia Car-to-X e delle auto connesse in rete e tra loro, arrivando a progettare la piattaforma Connected Vehicle Modular Platform (CVMP).

La nuova DS7 Crossback sarà la prima vettura del Gruppo francese a poter sfruttare tale ritrovato di tecnologia, dando avvio a una vera e propria rivoluzione tecnologica che passerà anche dall'elettrificazione. Basata sul sistema OceanConnect IoT della Huawei, la nuova piattaforma altro non è che un sistema di servizi connessi basato sull'internet delle cose che permetterà ai clienti di usufruire di avanzati servizi tecnologici.

DS7 Crossback: connessa in rete

Si potrà fare affidamento sui comandi vocali, sulla piena compatibilità tra infotainment e smartphone, aggiornare "over the air" tutti i sistemi di bordo, gestire tutta la vettura da remoto, monitorare i parametri vitali della vettura ed eseguire alcuni test di diagnostica. Naturalmente tutte le informazioni scambiate, inviate, ricevute e condivise saranno precedentemente crittografate così da garantirne la massima riservatezza. Insomma un primo passo verso la piena comunicazione tra autovetture, anche di Brand diversi, e tra autovetture e infrastrutture circostanti.

DS7 Crossback: connessa in rete
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime