a cura di Redazione Automobilismo - 30 giugno 2019

Doppio rene BMW: perché ora è così enorme?

Tutta questione di gusti e di mercato all’interno del quale viene maggiormente venduto un determinato modello. Non è sicuramente causato da una maggiore necessità di aria o di raffreddamento del motore.

1/3

Sicuramente vi sarete accorti dell’andazzo che ha preso la calandra, o meglio il doppio rene per essere più precisi, sulle ultime generazioni dei modelli della Casa dell’Elica. Beh, se non ve ne foste accorti, vi basterà fare un giro in internet o sui social network per vedere come il pubblico della rete non si sia per nulla lasciato scappare un dettaglio simile anzi come sia stato immediatamente impietoso e inarrestabile nel esporre il proprio giudizio in merito.

Questione di palati

Si perché “purtroppo” questo dettaglio stilistico, che da sempre contraddistingue il muso di un modello della Casa di Monaco di Baviera, nell’ultimo periodo si è leggermente evoluto, diventando per così dire impossibile da non notare, quasi eccessivo. Molti di voi potrebbero risponderci che le maggiori dimensioni di queste calandre dovrebbero avere una funzione prettamente tecnica e cioè quella di fornire maggiore aria di raffreddamento ai poderosi motori tedeschi. Ahimé però non è così perché, secondo quanto riferitoci dagli stessi tecnici, ingegneri e designer bavaresi, le nuove calandre sarebbero state ridisegnate in questo modo per accontentare i gusti dei clienti e per meglio distingue una Serie dall’altra.

I gusti e il mercato dettano legge

Ma cerchiamo di spiegarci meglio. Secondo il responsabile del design, Adrian van Hooydonk, vi sarebbe in primis un motivo di differenziazione. I clienti, infatti, avrebbero criticato i modelli precedenti perché tutti troppo uguali fra di loro e quasi irriconoscibili o distinguibili a primo sguardo. Per questo i designer hanno deciso di accontentare i clienti, sviluppando una nuova calandra che potesse piacere ai clienti di quella specifica tipologia di auto. Ecco allora che la nuova calandra, oltre a differenziarsi dal modello precedente e a rendere la vettura distinguibile dagli altri modelli della Casa dell’Elica, doveva anche soddisfare i gusti dei futuri acquirenti di quel modello ma per questo poteva non piacere ai clienti di modelli diversi dello stesso Marchio tedesco.

Non può piacere a tutti

Pensando alle Serie 7, per esempio, o alla nuova BMW X7, è naturale che i designer hanno cercato di soddisfare il più possibile il palato dei futuri clienti di questa tipologia di vettura. Stiamo parlando di clienti facoltosi all’interno di un mercato, quello Cinese, che ha sicuramente gusti ed esigenze diversi da quelli del mercato del Vecchio Continente. Queste due vetture sono quindi disegnate per clienti che amano farsi notare, al contrario dei clienti europei che, invece, non amano dare nell’occhio. Cercando di disegnare queste due vetture hanno provato a realizzare un’auto che fosse stilisticamente anche europea ma il far parte di un mercato come quello cinese ha sicuramente prevalso sulle scelte dei designer tedeschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News