a cura di Redazione Automobilismo - 29 May 2018

Donkervoort D8 GTO-40: evoluzione della specie

Una versione in tiratura limitata ancora più potente, leggera e veloce per festeggiare un importante anniversario.
Donkervoort D8 GTO-40: evoluzione della specie

Come festeggereste il quarantesimo anniversario della vostra nascita? Alla Donkervoort, azienda olandese fondata nel 1978 da Joop Donkervoort per offrire una variante personalizzata della Lotus Seven allora in produzione, hanno ben pensato di celebrare a dovere le 40 candeline progettando e realizzando la D8 GTO-40, la più estrema e prestazionale Donkervoort di sempre.

Questione di leggerezza

Nata con l’obiettivo di fare della leggerezza e del piacere di guida il punto di forza di tutta la vettura, la nuova supersportiva olandese ha elevato ulteriormente l’asticella delle prestazioni riducendo il peso totale di ben 22 kg – con questa modifica l’ago della bilancia si ferma a quota 678 kg – grazie all’introduzione di un nuovo telaio tubolare in acciaio - che ha permesso di risparmiare ulteriore peso e di incrementare la rigidità torsionale del 15% - e di una nuova tecnologica brevettata (EX-CORE) – che, applicata alla fibra di carbonio, ha permesso di ridurre ulteriormente il peso senza inficiare la resistenza dei materiali interessati.

Donkervoort D8 GTO-40: evoluzione della specie

Cuore a Ingolstadt

Sotto pelle, invece, ritroviamo l’immancabile cuore pulsante di origine Audi, un cinque cilindri in linea da 2.5 litri da ben 385 CV che, potendo contare sulle masse in gioco contenute e sull’elevata aerodinamica, letteralmente lancia la sportiva olandese da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi, da 0 a 200 in appena 7,7 secondi e le consente di raggiungere una ragguardevole velocità massima superiore a ben 280 km/h.

Donkervoort D8 GTO-40: evoluzione della specie

Chicche finali

Chiudono il cerchio uno splitter anteriore e un diffusore posteriore migliorati e nuove prese d’aria frontali che garantiscono ora una maggiore deportanza, un più efficace raffreddamento dell’impianto frenante e un miglior sfruttamento dei flussi d’aria che attraversano la vettura. Infine, l’impianto di scarico in titanio con valvole ad apertura variabile e i rinnovati cerchi in fibra di carbonio ne esaltano ancor di più le già ottime doti di questa gran turismo tutto pepe.

Donkervoort D8 GTO-40: evoluzione della specie

Capriccio d’estate

Peccato che la Donkervoort D8 GTO-40 verrà realizzata in tiratura limitata a soli 40 esemplari. Il prezzo però non è di certo alla portata di tutti, dovendo infatti sborsare ben 159.600 euro tasse escluse per portarsela a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime