a cura di Redazione Automobilismo - 24 dicembre 2018

Dieselgate: "contraffatto" anche il software di aggiornamento?

Secondo quanto dichiarato dalla Bild anche il nuovo software potrebbe avere qualcosa di anomalo. In caso affermativo si prefigurerebbe una nuova truffa ma servono conferme dalla KBA e risposte dalla stessa Volkswagen.

Bild, uno dei più grandi quotidiani tedeschi, è tornata a parlare di Dieselgate, lo scandalo sulle emissioni "fallate" che qualche anno fa ha colpito la Casa di Wolfsburg e ha dato il via alla crociata contro le emissioni nocive e nella fattispecie alla motorizzazione a gasolio. Secondo le ultime indiscrezioni raccolte dalla testata tedesca, vi sarebbe delle ulteriori irregolarità sui software di gestione motore, installati dalla Volkswagen all'interno dei propri motori. Questa volta però ad essere coinvolto sarebbe il software di aggiornamento al precedente defeat device. Nello specifico si tratterebbe del nuovo software per le emissioni, installato a bordo unità diesel EA 189 da 1.2 litri che nella sola Germania andrebbe a coinvolgere ben 10.000 Polo.

Il software, ritenuto illegale dalla Bild, secondo la testata tedesca sarebbe capace di ridurre l'effetto di riduzione delle emissioni nocive una volta che il motore abbia raggiunto una determinata temperatura. Insomma a pensarci bene potrebbe prefigurarsi come un nuovo software illecito in grado di abbattere le emissioni in fase di omologazione ma che nell'utilizzo quotidiano lascia il motore più "libero" di emettere sostanze nocive a tutto vantaggio di consumi e prestazioni. Per questo motivo la stessa Bild ha già chiesto risposte alla KBA, ovvero la Motorizzazione federale tedesca che dipende dal Ministero dei Trasporti tedesco, e conferme alla stessa Casa di Wolfsburg. Immediata questa volta la risposta del costruttore tedesco che avrebbe confermato di aver scoperto lui stesso anomalie nel funzionamento del nuovo software, di aver prontamente avvisato le autorità competenti e di aver già sospeso la implementazione. del nuovo software. La KBA dal canto suo ha immediatamente informato la Bild am Sonnatg e avviato gli accertamenti di rito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime